Menu Chiudi
Posted in in Asia, Isole

Phuket: 10 cose da vedere e fare sull’isola più grande della Thailandia

CONDIVIDI SU:

Phuket è l’isola più grande della Thailandia e si trova nei pressi della costa occidentale della Malesia, sul mare delle Andamane. È la più popolare e turistica delle isole thailandesi ed è collegata alla terraferma dal Sarrasin Bridge, un lungo ponte.

 

10 cose da vedere e fare a Phuket

L’isola di Phuket è stata sottoposta a lungo alle influenze straniere, a causa della sua posizione sulla rotta commerciale tra India e Cina. Dal XIII secolo è entrata a far parte della Thailandia e oggi è l’isola thailandese più amata dai turisti. Ecco le 10 cose da non perdere assolutamente.

 


Città di Phuket

Phuket Town è la città principale dell’isola, con la sua architettura unica, influenzata dalle origini cinesi e portoghesi, come si nota dallo stile della Governor’s House.

phuket town

 

In città si svolge il Chillva, uno dei mercati più frequentati dell’isola, con una vasta selezione di indumenti e cibi di ogni genere. Non lasciatevi sfuggire il Thai Hua Museum o un giro lungo la via principale del centro storico, Thalang Road.


Inoltre, proprio in questa città si trova il famoso hotel del film “The beach”, mentre la spiaggia in cui sono girate le principali scene è quella di Maya Bay.

 

Jui Tui Shrine

Jui Tui Shrine è un tempio cinese che fu trasferito qui dopo essere stato distrutto da un incendio.

tempio di Jui Tui Shrine


 

Si trova nei pressi del più grande mercato ortofrutticolo di Phuket Town ed è uno dei templi più visitati, con i suoi numerosi altari decorati e con le statue delle divinità taoiste e cinesi.

 

Parco nazionale Khao Phra Thaeo

Il parco nazionale Khao Phra Thaeo si trova nella zona nord-occidentale dell’isola di Phuket. Fa parte della provincia di Thalang e vi offrirà la possibilità di ammirare splendide cascate e fare trekking nella foresta.

Inoltre, i volontari del Gibbon Rehabilitation Project fanno esibire per i turisti i gibboni, delle piccole scimmie che i volontari curano e vogliono reintrodurre in libertà.

Il parco occupa una superficie di 22 km quadrati circa e ospita, oltre i gibboni, tantissime varietà di animali.

 

Parco di Sirinat

Sempre nella zona nord-occidentale dell’isola di Phuket, a pochi chilometri dall’aeroporto, sorge il Sirinat National Park, dominato dalla presenza delle tartarughe marine, che vanno a nidificare sulla spiaggia di Mai Kao.


Il parco comprende chilometri di spiagge meravigliose e una zona di foreste di mangrovie.

 

Wat Chalong e il Grande Buddha

Conosciuto anche come Wat Chaithararam, Wat Chalong è un complesso di templi che si trova sull’isola di Phuket, nonché uno dei siti più visitati della Thailandia.

Grande Buddha a Phuket

 

All’interno di Wat Chalong c’è un frammento osseo di Buddha, reliquia custodita nella parte più alta del santuario, cui si accede scalzi.

A poca distanza dal complesso di templi vi è la statua del Grande Buddha, alta 45 metri e costruita su una collina alta 380 metri, dalla quale si vede tutta l’isola.

 

Le spiagge di Phuket

Elencare tutte le bellissime spiagge dell’isola di Phuket sarebbe impossibile ed è per questo motivo che citiamo alcune delle principali.

Non possiamo non iniziare da Patong, la più affollata dai turisti, formata da 5 km di sabbia finissima e acqua turchese, con la possibilità di frequentare anche gli innumerevoli ristoranti e locali notturni.

Mai Khao, invece è la più lunga, circondata dai pini, e Freedom Beach è un bellissimo angolo di paradiso, al quale potete accedere solo in barca.

 

Baia di Phang-Nga

La baia di Phang-Nga non si trova proprio a Phuket, ma da qui partono le escursioni per visitare questo luogo incantevole in barca o in kayak.

Baia di Phang-Nga

 

Potrete ammirare il parco di Phang-Nga, l’arcipelago di Similan con le sue isole paradisiache e una serie di grotte, templi, siti archeologici e altre meraviglie di questo luogo dominato da un mare incantevole. Vi segnaliamo anche “l’isola di James Bond”.

 

Villaggio di Koh Panyee

Koh Panyee, situato ai piedi di una rupe rocciosa di Phuket, è conosciuto come il “villaggio degli zingari del mare”.

Villaggio di Koh Panyee

 

Il villaggio è formato da una serie di palafitte costruite dai pescatori della Malesia e collegate da passerelle.

Si trova in parte sulla terraferma e in parte in acqua e comprende una scuola, una moschea, numerosi negozi e locali, tra cui il ristorante galleggiante. Inoltre, potrete ammirare numerosi falchi addestrati.

 

Phuket FantaSea

Phuket FantaSea è un grandissimo parco a tema, che si trova nelle vicinanze di Kamala Beach ed è stato costruito per omaggiare la cultura thailandese.

Phuket FantaSea

 

Vi consigliamo di visitarlo, per assistere a spettacoli bellissimi, scoprire negozi, giochi e divertimenti di ogni tipo. Inoltre, dovete assolutamente provare l’immenso ristorante, costruito in un tempio dorato, che arriva a contenere anche 1000 coperti.

 

Capo Promthep

Capo Promthep è il punto più a sud dell’isola di Phuket, dal quale potrete ammirare un sensazionale tramonto.

Vi conviene, però, presentarvi un po’ prima dell’orario del tramonto, perché il belvedere è sempre molto affollato. Potrete attendere seduti comodamente all’interno dei locali e dei ristoranti presenti.

 

Dove si trova Phuket?

L’isola di Phuket, bagnata dal mare delle Andamane, dista circa 860 km a sud da Bangkok ed è l’isola più grande della Thailandia. Si trova nella zona meridionale del Paese, prima del confine con la Malesia.

L’isola è lunga 48,7 km e larga 21,3 km. Per lo più, il territorio è formato da pianure, vi sono poche montagne che fanno parte della catena di Phuket, che inizia dal fiume Khura Buri, a nord, e termina nel sud dell’isola.

 

Quando andare a Phuket?

Per capire bene in quale periodo sia preferibile andare a Phuket, sappiate che il clima dell’isola è secco da dicembre a marzo ed è questo il periodo migliore dal punto di vista climatico.

Se, invece, siete interessati a Phuket per praticare surf, l’ideale è il periodo da giugno a settembre. Infatti, da maggio a ottobre il clima è umido e caratterizzato da piogge e venti, con le onde del mare più alte. In particolare, le piogge e i monsoni più forti si verificano tra maggio/giugno e settembre/ottobre.

Aprile è il mese più caldo, con temperature che vanno dai 25 °C ai 33 °C, per scendere di qualche grado tra maggio, giugno e luglio.

Gennaio, con temperature minime che arrivano a 23 °C, è il mese più freddo sull’isola di Phuket.

 

Come arrivare a Phuket?

LAeroporto Internazionale di Phuket dista circa 30 km a nord dalla città principale ma non ha voli diretti dall’Italia. Per arrivare in aereo, occorre fare scalo a Bangkok, Istanbul o Doha, con voli che durano almeno 11-12 ore.

Una volta giunti in aeroporto, potrete raggiungere Phuket Town in circa un’ora di taxi. Altrimenti, potete optare anche per altre soluzioni:

  • autobus: potete prendere un autobus sia pubblico che privato che, dall’aeroporto di Bangkok, vi porterà a Phuket in circa 12 ore.
  • treno: dalla stazione Hua Lamphong di Bangkok, potrete prendere un treno per l’isola con cambio a Surat Thani per un totale di 9-10 ore.
  • auto: potete noleggiarne una all’aeroporto di Bangkok e da lì guidare fino all’isola, ma la durata del viaggio è di circa 11-12 ore.

 

Foto | © stock.adobe


Vi potrebbe interessare…

Koh Samui: cosa vedere, quando andare, e come arrivare sull’isola tailandese?

CONDIVIDI SU:

Guarda anche...



Guarda anche...

Trova Offerte Hotel