Menu Chiudi
Posted in in Europa, Isole

L’isola di Elafonisos, un paradiso nascosto in Grecia

CONDIVIDI SU:

In Grecia esiste un luogo paradisiaco che dovete assolutamente vedere. Si tratta di Elafonisos, un’isola unica nel suo genere, lunga appena 19 chilometri quadrati.

 

Elafonisos, tra distese di sabbia bianca e laghi turchesi

L’isola di Elafonisos, conosciuta anche come Cervi in italiano, è la prova che esistono i Caraibi nel Mediterraneo. Non stiamo parlando di Santorini o Zante, ma di una località del Peloponneso meridionale che non molti conoscono.

Elafonisos è un’isola molto diversa dalle Cicladi: è spartana e selvaggia ed è delimitata da alcune delle spiagge più belle della Grecia.


spiagge a elafonisos

 

Uno dei siti subacquei più significativi al mondo è una città sepolta dell’età del bronzo che si trova vicino a Pavlopetri.

L’isola è un luogo paradisiaco difficile da dimenticare, caratterizzata da distese di sabbia bianca, dune circondate da alberi di cedro, laghi turchesi e cieli blu. Il porto, l’unico insediamento, si trova a nord-est dell’isola ed è popolato da pescatori.


Su questa isoletta non ci sono attrazioni, siti o attività particolari da fare. Qui si può oziare tutto il giorno in spiaggia e assaggiare deliziosi piatti tipici della Grecia. Sull’isola di Elafonisos si mangia pesce appena pescato e prodotti locali, che potrete provare in una delle taverne bianche e blu.

 

Cosa vedere a Elafonisos?

Nonostante Elafonisos sia un’isola turistica senza grandi caratteristiche storiche o culturali, propone cose interessanti da vedere e fare. Scopriamole insieme!

 


Pavlopetri

A Elafonisos non si può trascurare Pavlopetri, la città sommersa che si trova sul fondo delle acque intorno all’isola.

Pavlopetri a elafonisos

Si tratta di un’antica città risalente al 3000 a.C., con una quindicina di case ancora oggi in piedi ad appena 3 metri di profondità circa. Purtroppo non è consentito immergersi o avvicinarsi troppo in barca, poiché la regione è strettamente monitorata per evitare il furto di reperti archeologici.

Alcune compagnie locali organizzano tour in barca che includono la possibilità di fare snorkeling sui reperti; tuttavia, poiché le imbarcazioni devono mantenere una determinata distanza, questa possibilità è consigliata solo a nuotatori esperti.

 

La chiesa di Agios Spyridon

Uno dei luoghi più fotografati di Elafonisos è la chiesa di Agios Spyridon.

chiesa di Agios Spyridon

 


Si tratta di una classica chiesa greca bianca e blu che si distingue da altre strutture religiose simili per la sua posizione su un isolotto vuoto. L’impressione è quella di una chiesa che galleggia sul mare, circondata da alberi di cedro. Fu costruita nella seconda parte del XIX secolo ed è dedicata al santo patrono di Elafonisos.

Le rocce di Vaporaky

Le rocce di Vaporaky, dalla forma di una barca, sono un monumento naturale da non perdere sull’isola.

Una leggenda greca narra di una nave pirata che giunse sull’isola secoli fa; quando l’equipaggio tentò di attaccare una chiesa vicina, la nave si pietrificò e rimase nello stesso posto in cui si trova ora. La risposta scientifica invece parla di semplici rocce levigate dall’erosione del vento e del mare.

 

Dove si trova l’isola di Elafonisos?

L’isola di Elafonisos si trova a sud del Peloponneso, nella provincia di Laconia, proprio di fronte a Neapoli. Su questa piccolissima isola greca risiedono poco più di cento persone.

 

Foto | © stock.adobe


Vi potrebbe interessare…

Zante: cosa vedere, cosa fare e come arrivare sull’isola greca

CONDIVIDI SU:

Guarda anche...



Guarda anche...

Trova Offerte Hotel