Menu Chiudi
Posted in Idee di viaggio, in America

Rio de Janeiro: 10 cose da vedere e fare nella famosa città brasiliana

CONDIVIDI SU:

Rio de Janeiro, che conta quasi 7 milioni di abitanti, è la seconda città più grande del Brasile, dopo San Paolo. Scopriamo insieme le cose più importanti da vedere e fare!

 

10 cose da vedere e fare a Rio de Janeiro

Rio de Janeiro in portoghese significa “fiume di gennaio” e fu chiamata così quando fu scoperta. Il 1 gennaio 1502 Gaspar de Lemos, della flotta di Pedro Alvares Cabral, entrò nella Baia di Guanabara. Poiché aveva l’aspetto di un fiume e vi giunsero nel mese di gennaio, decisero di dare questo nome alla città.
Ecco 10 cose da non perdere.

 


Corcovado e Statua del Cristo Redentore

Una visita a Rio De Janeiro non può non iniziare da quello che è il simbolo per eccellenza della città: la statua del Cristo Redentore con le braccia spalancate.

Statua del Cristo Redentore

 

Si trova sul Corcovado, a 710 metri di altezza e da qui potete ammirare un panorama mozzafiato sull’intera città.


La statua in stile art Déco, fu progettata dal francese Paul Landowski come simbolo della cristianità nel mondo e costruita tra il 1922 e il 1931. E’ alta 30 metri, posizionata su un piedistallo di 8 metri, ha 3 ascensori panoramici e 8 scale mobili.

Il Corcovado, anche chiamato Monte Cristo, si trova all’interno del Parco Nazionale della Tijuca e ha 54 sentieri che permettono di scalarlo fino alla cima.
In alternativa, potete prendere la Corcovado Track Railway, una ferrovia con treni elettrici che può trasporta circa 300 persone.

 

Pan di Zucchero

Il Pão De Açúcar è un altro dei simboli di Rio De Janeiro e dell’intero Brasile.


pan di zucchero a rio de janeiro

 

Si tratta della montagna che parte dalla baia di Guanabara e si estende fino a 396 metri sul livello del mare, sul quartiere di Urca e sulla baia di Botafogo. Ai piedi di questo monte, il 1 marzo 1565 fu fondata la città da Estacio de Sá.

Vi consigliamo di non lasciarvelo sfuggire, insieme alla vista spettacolare e, se siete appassionati, potete anche praticare trekking o arrampicarvi.

 

Stadio Maracanã

Conosciuto in tutto il mondo come Maracanã, in realtà si chiama Estádio Jornalista Mário Filho ed è uno degli stadi più famosi al mondo.

Il soprannome Maracanã significa “pappagallo” in lingua indigena Tupi ed è dovuto alla presenza di una singolare specie di pappagalli nel quartiere di Rio De Janeiro in cui scorre l’omonimo fiume.

Fu costruito nel 1950 per accogliere i primi mondiali del dopoguerra e nel 1964 fu intitolato al giornalista Mário Filho.


 

Theatro Municipal

Il Theatro Municipal di Rio de Janeiro è uno dei più importanti del Brasile, inaugurato nel 1909 su ispirazione dell’Opera Nazionale di Parigi e sorge nel quartiere di Cinelândia.

teatro municipale di rio de janeiro

 

Può contenere 2631 posti e nel sottosuolo ospita anche il ristorante, in stile Assiro. Dal 1931 è sede dell’Orchestra Sinfonica del Theatro Municipal do Rio de Janeiro.

 

Foresta di Tijuca

La Foresta di Tijuca di Rio De Janeiro è una delle più grandi foreste urbane al mondo, insieme a quelle di Singapore e Johannesburg. Si tratta di una foresta tropicale alla quale si può accedere dai quartieri di Tijuca e Barra da Tijuca.

Nel 1961 fu dichiarata Parco Nazionale e al suo interno si trovano il Corcovado con la Statua del Cristo Redentore e la Cappella Mayrink. Quest’ultima è un edificio rosa situato a 460 metri sul livello del mare; in passato, era una cappella in onore di Nostra Signora di Betlemme eretta all’interno di una proprietà acquistata dal visconte de Souto nel 1850.

Successivamente divenne proprietà del consigliere Mayrink, dal quale prese il nome, fino a entrare a far parte del Parco Nazionale di Tijuca.

 

Parque das Ruìnas

Il Centro Culturale Municipale Parque das Ruìnas è un parco pubblico di Rio De Janeiro, che si trova nella zona di Santa Teresa e che fu residenza della mecenate d’arte Laurinda Santos Lobo.

Parque das Ruìnas a rio de janeiro

 

La donna amava circondarsi di intellettuali e artisti durante il XX secolo e il parco ancora oggi ospita spesso concerti all’aria aperta, oltre che una galleria d’arte. L’architetto Ernani Freire nel 1997 trasformò l’edificio in un centro culturale.

 

Copacabana

Copacabana è una località nota in tutto il mondo per le sue spiagge e il suo divertimento e dal 1981 è un quartiere indipendente della città.

spiaggia di copacabana

 

Ha una spiaggia lunga 6 km sulla quale è possibile anche praticare sport, si trova nella zona meridionale della città, con circa 400.000 abitanti e numerosi ristoranti, hotel, bar e locali di ogni tipo.

La passeggiata più bella da fare a Rio De Janeiro è quella sull’Avenida Altlantica, il lungomare lungo 4 km che si trova proprio a Copacabana.

 

Le spiagge di Rio de Janeiro

Sono circa 70 le spiagge di Rio De Janeiro e, perciò, la scelta è molto varia.

La spiaggia di Botafogo è una delle più famose e fotografate, lunga 700 metri in tutto, ma con un mare bellissimo e una straordinaria vista sul Pan di Zucchero e sullo stadio Maracanã.

Un’altra spiaggia molto carina è quella di Ipanema, lunga 2,600 km e perfetta per rilassarsi o praticare sport. Alle sue spalle vi è l’omonimo quartiere, formato da negozi di ogni tipo e ampi viali pieni di alberi.

La strada principale del quartiere di Ipanema e suo cuore pulsante è Rua Visconde de Piraja. Il lungomare di Ipanema, invece, è l’Avenida Vieira Souto, mentre in Rua Vinicius de Moraes, il poeta Vinicius de Moraes e il cantante Tom Jobim scrissero la Garota de Ipanema, il famoso inno della bossa nova.

 

I musei

Il Museu do Amanhã a Praça Mauá vi attirerà già all’esterno, perché si tratta di una struttura futurista e imponente disegnata da Santiago Calatrava.
Si trova su un molo che si allunga nella grande baia di Guanabara ed è un museo dedicato al futuro del pianeta.

Anche il Museu do Arte Contemporânea de Niterói vi affascinerà già all’esterno, grazie alla sua struttura sinuosa e curvilinea sulla scogliera a picco sul mare, progettata da Oscar Niemeyer. Si tratta di una struttura bianca alta 16 metri con una cupola di 50 metri di diametro che fa assomigliare il museo ad una navicella spaziale.

 

Il Giardino Botanico

Ai piedi del Corcovado potete trovare il meraviglioso Giardino Botanico di Rio De Janeiro, formato da 137 ettari e un lungo viale di palme.

giardino botanico a rio de janeiro

 

Fu costruito nel 1808 dal re Giovanni VI per farvi acclimatare alcune piante importate e nel 1822 fu aperto al pubblico.

Al suo interno potrete ammirare 11.000 specie vegetali, oltre che 65 specie di piante orientali nel Giardino Giapponese ed edifici storici come la Casa dos Piloes o la Casa de los Cedros.

 

Dove si trova Rio de Janeiro?

La città di Rio de Janeiro fa parte dell’omonimo stato del Brasile e occupa il margine ovest della Baia di Guanabara. Si trova nella regione sud-est del Paese, a nord del Tropico del Capricorno ed è la seconda città più grande del Brasile dopo San Paolo.

È la capitale dello stato di Rio De Janeiro ed ex capitale del Brasile, soprannominata Cidade maravilhosa, ossia “città meravigliosa”. Scelta come meta da milioni di turisti provenienti da ogni parte del pianeta, Rio de Janeiro è una delle città più visitate al mondo.

 

Per quanto riguarda la differenza di fuso orario rispetto all’Italia, Rio De Janeiro va dalle 3 ore indietro da ottobre a febbraio, alle 5 ore indietro da marzo a ottobre.

 

Quando andare a Rio de Janeiro?

Il clima di Rio De Janeiro è tropicale con una stagione delle piogge che va da dicembre a marzo e con temperature medie annuali di 24,1 °C, con minime di 21° C e massime di 27,2 °C.

Vi state chiedendo in quale periodo dell’anno sia meglio visitare Rio De Janeiro? Scopriamolo insieme.

  • Il periodo di Capodanno è uno dei migliori per visitare la città e corrisponde al periodo di alta stagione, con un clima caldo e piacevole, ma con prezzi più alti e maggiore quantità di turisti.
  • Il periodo del famoso Carnevale di Rio De Janeiro è un momento ideale per entrare in contatto con la cultura del luogo. Vi consigliamo di arrivare qualche giorno prima e informarvi sul programma delle sfilate e degli eventi, per non perdervi quelli che più vi interessano.
  • In autunno e in primavera, il clima è l’ideale per godersi una bella vacanza. Troverete, infatti, un caldo non eccessivo e prezzi relativamente bassi.

Vi sconsigliamo il periodo che va da luglio a settembre perché le temperature sono piuttosto basse. Possono capitare anche giorni di sole da poter trascorrere in spiaggia, ma è tutto dovuto al caso.

 

Come arrivare a Rio de Janeiro?

L’Aeroporto Internazionale di Rio De Janeiro-Galeão (GIG) dista circa 20 km dal centro della città ed è collegato con le principali città italiane e mondiali. Da Roma Fiumicino partono 4 voli diretti a settimana e durano circa 12 ore.

Una volta scesi dall’aereo, potrete raggiungere il centro in diversi modi:

  • autobus e taxi che giungono in centro in circa 40 minuti;
  • servizio navetta che collega l’aeroporto alle spiagge principali e agli hotel più famosi;
  • auto a noleggio all’uscita dei terminal 1 e 2.

Se viaggiate con un volo interno da un’altra città del Brasile, atterrerete all’Aeroporto Nazionale Santos Dumont, che è il secondo di Rio De Janeiro e sorge nella zona orientale della città.

Una volta giunti qui, potrete raggiungere il centro in taxi, autobus, auto a noleggio o anche a piedi, data la vicinanza dell’aeroporto al centro di Rio De Janeiro.

 

Foto | © stock.adobe


Vi potrebbe interessare…

Santo Domingo: cosa vedere, cosa fare, e quando andarci?

CONDIVIDI SU:

Guarda anche...



Guarda anche...

Trova Offerte Hotel