Menu Chiudi
Idee di viaggio, in Africa

Johannesburg: cosa vedere e fare nella città più grande del Sudafrica

Con una superficie di 1.645 km² e più di 5 milioni di abitanti, Johannesburg è la città più grande del Sudafrica, oltre a esserne il cuore pulsante. Fa parte della provincia di Gauteng, della quale è capoluogo.


Chiamata Joburg, Jozi e The City of Gold, Johannesburg è una città molto ricca e con una forte attività mineraria. Fu fondata nel 1886 dopo la scoperta di giacimenti d’oro e diamanti del Rand. Scopriamo insieme quali sono le cose da vedere in questa città.

Cosa vedere e fare a Johannesburg?

Soweto

Soweto è l’acronimo di South Western Township e si estende per 20 km nella zona sud-occidentale di Johannesburg. Questa township nacque nel 1904 come alloggio dei lavoratori delle miniere che si trovavano nella periferia della città e nel 1963 assunse il nome di Soweto. Oggi si configura come un luogo in cui convivono classi sociali differenti e vale assolutamente la pena visitarlo.

quartiere di Soweto
Quartiere di Soweto a Johannesburg

Vi consigliamo di prenotare un tour organizzato da un operatore locale che vi farà scoprire il vero volto della città e vi darà l’occasione di ripercorrere alcune tappe della vita di Nelson Mandela.


Melrose Arch

Melrose Arch è un quartiere lussuoso di Johannesburg, situato tra Rosebank e Sandton, all’interno del quale potrete passeggiare senza paura, al contrario di altre zone della città, in cui la criminalità è molto forte. Potrete passeggiare tra negozi, bar, ristoranti, centri commerciali e locali di ogni tipo.

Melrose Arch
Melrose Arch

Parktown e Houghton

Parktown e Houghton sono due dei quartieri più esclusivi di Johannesburg. A Parktown puoi trovare una serie di edifici eclettici risalenti all’inizio del Novecento, oltre che uno Zoo con circa 400 specie di animali e lo Zoo Lake, un lago artificiale circondato da un parco.


Hughton è la zona delle ville e dei giardini eleganti, in cui si trova anche la Casa Graça, che prese il nome dall’ultima moglie del Presidente Nelson Mandela e che fu loro residenza.

Museo dell’Apartheid

Il museo dell’Apartheid è una tappa assolutamente imperdibile in un viaggio a Johannesburg, perché permette di ripercorrere la storia del Sudafrica e dell’Apartheid con documenti importanti.


In circa 2 ore avrete l’opportunità di visionare foto, articoli di giornale e video, oltre alla possibilità di assistere a mostre temporanee.

African Craft Markets

L’African Craft Markets di Johannesburg si trova a Rosebank ed è un mercato di artigianato africano in cui avrete la possibilità di entrare in contatto con la cultura del luogo.


L'African Craft Markets di Johannesburg
maschere di legno all’African Craft Markets di Johannesburg

Ci sono prodotti che provengono da tutta l’Africa ed aperto tutti i giorni, anche se il giorno migliore per visitarlo è la domenica, quando sono aperti anche i piani superiori.

Braamfontein

Braamfontein è un quartiere di Johannesburg che confina con il centro della città ed è collegato a Newtown dal Nelson Mandela Bridge. Noterete la forte presenza di hipsters, studenti e artisti ed è per questo motivo che è diventato, negli ultimi anni, il centro culturale e artistico della città.

quartiere di Braamfontein
quartiere di Braamfontein

Ci si sposta soprattutto in bicicletta, è un quartiere colorato e colmo di gallerie d’arte contemporanea, bar, negozi di design e tanto altro ancora. Se amate il jazz, vi consigliamo di assistere ai bellissimi spettacoli che si tengono all’Orbit Café. Vi sono numerosi edifici che ricordano i loft di Manhattan e che accolgono studenti di ogni luogo. Qui c’è anche la Gautrain Station at Park.

Maboneng

Maboneng è un altro quartiere di Johannesburg che, negli anni, ha subito una profonda trasformazione da zona dismessa a luogo giovane e culturale.


Se vi trovate in viaggio la domenica o il primo giovedì del mese, recatevi all’Arts on Main, in cui si tiene il Mercato principale. Sarà un modo perfetto per immergervi nella cultura gastronomica e non solo del luogo.

Melville

Il quartiere di Mellville si trova a nord del Central Business District ed è una zona di Johannesburg in cui si respira un’atmosfera molto rilassante. Può essere definito un Greenwich Village sudafricano, con numerosi ristoranti e bar all’aperto, oltre che locali con musica dal vivo e tanto altro ancora.

Gold Reef City

Gold Reef City è un parco divertimenti a tema che sorge nella zona nord-occidentale rispetto al centro di Johannesburg e che può essere considerato una sorta di Disneyland in versione sudafricana. Ve lo consigliamo soprattutto se siete in viaggio con i bimbi.

Dove si trova Johannesburg?

Johannesburg si trova nella zona nord-orientale del Sudafrica, di cui è la città più grande e popolosa, oltre a essere capoluogo della di Gauteng. Inoltre, dopo Lagos (Nigeria) e Kinshasa (Repubblica Democratica del Congo), è la terza città più popolosa dell’Africa subsahariana. Sorge a un’altitudine di 1800 metri, in una zona piuttosto montagnosa.


Il clima di Johannesburg è subtropicale, caratterizzato da inverni miti e soleggiati di giorno e freddi di notte ed estati calde e soleggiate con notti fresche, ma le stagioni sono invertite rispetto all’Europa. Quindi, le temperature vanno in media dai 10 °C di giugno e luglio ai 21 °C di gennaio.

I mesi migliori per visitare Johannesburg sono aprile, settembre e ottobre, grazie alle temperature miti e piacevoli e all’assenza di piogge che, invece, caratterizzano altri periodi dell’anno.

Come arrivare a Johannesburg?

In aereo: l’Aeroporto internazionale O.R Tambo di Johannesburg è il più grande di tutto il continente africano, con circa 15 milioni di passeggeri ogni anno. Si trova a Kempton Park e, insieme a quelli di Dubai e Doha, è uno dei pochi aeroporti a operare voli per tutti i continenti. È collegato con l’Italia da un volo al giorno da e per Roma Fiumicino.


Una volta giunti in aeroporto, avrete possibilità di raggiungere il centro di Johannesburg, che dista circa 30 km dall’aeroporto, in vari modi:

  • auto a noleggio;
  • navette organizzate dalla struttura in cui alloggiate e richiedibili al momento della prenotazione;
  • autobus delle compagnie Metrobus e Putco;
  • taxi che trovate all’uscita dall’aeroporto, il cui viaggio dura in media 40 minuti;
  • taxi privati, prenotabili anche prima della partenza, con un autista che vi aspetterà direttamente all’uscita dell’aeroporto e vi condurrà all’indirizzo desiderato;
  • treno Gautrain: è un treno che collega Pretoria a Johannesburg, passando per l’aeroporto. Effettua una corsa ogni mezz’ora e, in circa 20 minuti, vi porterà dall’aeroporto alla stazione di Sandton, che è il principale punto di arrivo dei turisti, ma vi sono anche altre fermate intermedie in centro città. La stazione OR Tambo International Airport Station si trova al piano delle partenze internazionali.

Vi potrebbe interessare…

Trova Offerte Hotel