Menu Chiudi
Posted in Idee di viaggio

Viaggio in Provenza: ecco le città principali da visitare

CONDIVIDI SU:

Regione situata nella zona sudorientale della Francia, la Provenza è famosa soprattutto per il mare e i suoi paesaggi spettacolari.

 

Le 10 città più belle da visitare in Provenza

Il nome della regione francese oggi conosciuta come Provenza deriva dalla Provincia Narbonensis, ossia il nome dato alla provincia romana che si formò intorno al 122 a.C. In seguito, da Augusto, fu chiamata Gallia Narbonensis. Scopriamo insieme le 10 città da visitare assolutamente in questa regione.

 


Marsiglia

Probabilmente la più famosa delle città della Provenza, a Marsiglia convivono storie, bellezze naturali ed etnie differenti.

Non lasciatevi sfuggire il suo meraviglioso Porto, il mercato del pesce, il museo di arte contemporanea MAMO, oltre che le bellissime calette, ossia delle piccole insenature che si aprono nella roccia e che, insieme all’acqua cristallina del mare, danno vita a un effetto unico.

Tra le chiese vi consigliamo la Cattedrale di Notre-Dame-de-la-Garde, la cattedrale de la Major e la chiesa di Vieille Charité.

Uno dei quartieri più antichi della città è quello di Le Parnier, caratterizzato da vicoletti stretti e numerosi locali per la movida.


Vi è poi il Castello d’If, una roccaforte che si trova su uno scoglio al largo della costa dell’arcipelago delle isole Frioul, luogo famoso perché qui fu ambientato il Conte di Montecristo.

 

Les-Baux-de-Provence

Les-Baux-de-Provence è una cittadina della Provenza risalente al 1632. E’ caratterizzata da numerose costruzioni medievali, come le rovine del castello che si trovano su un picco roccioso, in una posizione estremamente panoramica.

Les Baux de Provence


 

Le Carrières de Lumières, poi, sono delle cave sotterranee di pietra che, in estate, sono un luogo fresco e piacevole da visitare. Inoltre, sulle pareti sono proiettate numerose immagini di dipinti celebri.

Non perdetevi il museo des Santons, che custodisce opere provenienti da Napoli e risalenti al XVII secolo, e altri luoghi caratteristici come Rue de la Calade, Rue de l’Eglise e Place François.

 

Aix-en-Provence

Chiamata “la piccola Parigi” della Provenza, Aix-en-Provence è una cittadina francese molto carina, in passato capitale della regione.

Il cours Mirabeau con i suoi palazzi d’epoca, ne è il cuore pulsante e il centro pedonale della città si estende fino alla rue Marechal Foch e alla rue Espariat. Vi consigliamo di percorrerle tutte, fino ad arrivare alla Cattedrale, situata nell’omonima piazza, al Municipio e al quartiere Mazarin.

Non perdetevi il museo Granet, con numerose opere impressioniste, l’Atelier Cézanne, che fu studio personale dell’omonimo pittore, oltre che il mercato a Place des Prêcheurs, dove potrete gustare prodotti ottimi.

Aix-en-Provence ha una forte vita notturna, grazie alla presenza di numerosi universitari.


 

Avignone

Una meta imperdibile durante un viaggio in Provenza è sicuramente Avignone, che ebbe molta importanza durante il XIV secolo per la presenza di alcune sedi della Chiesa Cattolica.

Da vedere Le Palais des Papes (il Palazzo dei Papi), una costruzione in stile gotico del 1252, residenza papale dal XIV secolo.

Poi, il Ponte di Avignone del 1200, del quale oggi resta solo una parte, dopo che nel XVII secolo ci fu un crollo della struttura e, al lato del ponte, la Cappella di San Nicola con la salma di Saint Bénézet.

Vi consigliamo, poi, la Place du Palais con i suoi edifici storici, la Place de l’Horloge con il Palazzo del Comune e il Teatro dell’Opera e nelle vicinanze anche la Basilica di Saint-Pierre d’Avignon, che fu residenza di Papa Innocente IV.

Non lasciatevi sfuggire il museo Calvet con le reliquie papali, il Musée du Petit Palai con numerose opere e il museo Angladon.

 

Arles

Arles è una cittadina della Provenza molto suggestiva, della quale vi consigliamo di vedere soprattutto l’Anfiteatro romano, realizzato su ispirazione del Colosseo e che per 400 anni ha ospitato i combattimenti dei gladiatori.

Ci sono, poi, il Teatro Romano risalente a 2000 anni fa, le terme di Costantino, la chiesa di Saint Trophime, sito protetto dall’UNESCO e il monastero di Montmajuor.

Inoltre, non lasciatevi sfuggire il Duomo di Saint-Trophime, il museo Réattu, la Place de la République, il museo de l’Arles et de la Provence Antiques. Ad Arles si trova la maison jeaune (la casa gialla) in cui vissero Vincent Van Gogh e Paul Gauguin per 9 settimane nel 1888.

Se di sera vi fermate nella place di Forum, potrete rivivere l’atmosfera del famoso dipinto di Van Gogh “Terrasse du café le soir”. Sempre al pittore olandese è dedicato il complesso Van Gogh Heritage, sede della Fondazione a lui dedicata.

 

Gordes

Gordes è un villaggio della Provenza molto caratteristico, situato su una collina del parco del Luberon.

gordes in provenza

 

Formato da edifici in pietra risalenti all’XI secolo, è famoso soprattutto perché è stato frequentato da Jean Deyrolle e Marc Chagall. Qui si trova il museo etnografico de Les Bories, ossia gli antichi edifici provenzali in pietra che venivano usati come scuderie, granai, stalle e non solo.

 

Saint-Paul de Mausole

Sulla strada che collega Marsiglia e Parigi, sorge il paese di Saint-Paul de Mausole, un borgo dominato dal paesaggio caratteristico della Provenza e dei suoi campi di lavanda.

Qui vi è l’antico ospedale psichiatrico, ancora funzionante, dove si fece internare Vincent Van Gogh per un anno. Passeggiando in questo borgo, potrete rivivere i paesaggi raccontati dai celebri quadri del pittore olandese.

 

Saintes-Maries-de-la-Mer

Saintes-Maries-de-la-Mer si trova al centro del parco nazionale della Camargue e fu costruita per difendere le reliquie cristiane dall’attacco dei barbari tra l’XI e il XII secolo.

In passato era un piccolo borgo di pescatori, oggi contraddistinto dalla chiesa-fortezza dedicata alle tre Marie e costruita nel IX secolo. Secondo la leggenda, le tre donne erano Maria Maddalena, Maria Salomé e Maria Jacobé.

Saintes-Maries-de-la-Mer è meta di numerosi pellegrinaggi e non può mancare una visita al centro storico, alla chiesa in onore di Santa Sara, al monumento di Mas de Méjanes e al museo Baroncelli.

 

Saint-Rémy-de-Provence

Saint-Rémy-de-Provence è la città della Provenza scelta come luogo di vacanza da numerosi vip e artisti, nonché una delle più affascinanti della regione.

Si trova sulle colline nei dintorni di Avignone e ha numerosi paesaggi naturali, oltre che una fervente vita culturale.

Da vedere l’area archeologica di Glanum, la chiesa di Saint Martin, il monastero di St-Paul-de-Mausole e soprattutto, non perdetevi la vita notturna della cittadina.

 

Grasse

Nota sin dal Rinascimento come “la città del profumo” per la sua produzione di guanti profumati e profumi per l’aristocrazia europea, Grasse è una bellissima cittadina della Provenza.

Potrete ammirare numerosi campi di fiori, dai quali vengono ricavati aromi ed essenze particolari e avrete la possibilità di farvi creare un profumo fatto appositamente per voi.

Inoltre, non perdete la cattedrale della città e il museo del profumo Fragonard.

 

Foto | © stock.adobe


Vi potrebbe interessare…

Montecarlo: cosa vedere, cosa fare e dove si trova

CONDIVIDI SU:

Guarda anche...



Guarda anche...

Trova Offerte Hotel