Menu Chiudi
Posted in In Italia

Perugia: ecco cosa vedere assolutamente nella città del cioccolato

CONDIVIDI SU:

Situata nel cuore dell’Italia, precisamente in Umbria, Perugia incanta turisti e studenti per lo stile medievale che ancora caratterizza il centro storico. Perugia è anche rinomata per le sue specialità culinarie che potete gustare nei vari locali e, ovviamente, per il cioccolato con il famoso Bacio Perugino.

 

Cosa vedere a Perugia?

Perugia è una città piena d’arte, non solo in merito agli edifici storico-archeologici come l’ipogeo dei Volumni di età etrusca ma anche grazie alla Galleria Nazionale, che conserva opere datate dal XIII secolo fino al XIX secolo passando per le meraviglie del Rinascimento. Ecco dunque che cosa c’è da vedere assolutamente in un weekend a Perugia!

La Fontana Maggiore

Uno dei simboli più importanti di Perugia è la Fontana Maggiore. Situata in Piazza IV Novembre, venne costruita tra il 1275 e il 1278 da Nicola e Giovanni Pisano. La sua funzione era quella di fornire la città dell’acqua proveniente dall’Acquedotto del Monte Pacciano.

fontana maggiore perugia
© stock.adobe

Costituita da due vasche, una in pietra rosa e una in pietra bianca, sormontate da una conca di bronzo, la Fontana presenta tre ninfe che sorreggono un’anfora da dove sgorga l’acqua.

La vasca superiore poggia su delle colonnine ed è decorata da statue che rappresentano personaggi collegati alla fondazione della città, mentre la vasca inferiore è decorata con 50 formelle che raffigurano il calendario dei lavori, ed episodi biblici, storici e mitologici e persino due scene tratte dalle due favole di Esopo “La gru e il lupo” e “Il lupo e l’agnello”.


 

L’acquedotto

Costruito nel 1245 e dismesso nella metà dell’800, oggi l’acquedotto di Perugia incornicia la città rendendola unica e particolare, ideale per una passeggiata romantica. La parte più suggestiva è quella di Porta Sant’Angelo, non lontano dal centro storico, caratterizzata da un ponte sorretto da campate formate da grandi archi e al di sotto diverse case basse e colorate.


© stock.adobe

La Cattedrale di San Lorenzo

La costruzione della cattedrale impiegò più di cento anni, infatti i lavori iniziarono nel 1345 e terminarono solo nel 1490 anche se una fiancata laterale e la facciata rimasero incomplete.

La fiancata laterale si trova davanti la Fontana Maggiore e presenta la parte inferiore decorata con rombi di colore rosa e bianco, mentre la facciata che da su Piazza Danti venne completata nel 1729 con la realizzazione del portale barocco.

 

 


 

piazza 4 novembre perugia
© stock.adobe
L’interno, in stile tardogotico, è diviso in tre navate e mentre la decorazione è del XVIII secolo dove spicca, tra le opere, il Monumento Funebre al vescovo Andrea Baglioni realizzato da Urbano da Cortona nel 1451.
Infine, nel chiostro della Cattedrale potrete visitare il Museo Capitolare dove pagando un biglietto cumulativo di 13€ potrete visitare sia il Museo dove sono esposte opere di autori come Arnolfo di Cambio, Meo da Siena, Pompeo Cocchi e altri sia l’area archeologica dove potrete visitare l’area dell’antica acropoli nelle sue diverse epoche, da quella etrusca fino all’età medievale.

 

 

 

 


 

La Galleria Nazionale dell’Umbria

Situata in Corso Vannucci, agli ultimi piani del Palazzo dei Priori, potrete visitare la Galleria pagando un biglietto di 8€. Potrete ammirare magnifiche opere d’arte divise in due piani: nel primo, il periodo compreso è tra il XIII e il XV secolo mentre il secondo piano il periodo va dal XVI al XIX secolo.

© stock.adobe

Potrete ammirare madonne e polittici di pittura fiorentina e senese datati al ‘400 nonché capolavori del Rinascimento come opere di Piero della Francesca, Duccio di Buoninsegna, Beato Angelico e Perugino.

 

Rocca Paolina

La Rocca Paolina è un’antica fortezza voluta dal Papa Paolo III Farnese e realizzata da Antonio da Sangallo il Giovane e l’intento del Papa era quello di creare una città sicura e di creare un rifugio simile a Castel Sant’Angelo a Roma.

rocca paolina perugia
© stock.adobe

La sua creazione però ha comportato la distruzione di edifici quali case, monasteri e chiese e dopo l’annessione al Regno d’Italia nel 1860, la Rocca venne abbattuta, creando così l’attuale Piazza Italia, e potrete visitare gratuitamente i sotterranei, dove delle scale mobili dal parcheggio di Piazza Partigiani attraversano la Rocca sotto il porticato laterale del Palazzo del Governo arrivando così in Piazza Italia.

 

Ipogeo dei Volumni

Fuori dal centro storico, in zona Ponte San Giovanni, potrete visitare con un biglietto di 3€ (gratis la prima domenica del mese) l’ipogeo dei Volumni, il più antico monumento funerario di epoca etrusca.

© stock.adobe

Databile al III secolo a.C. deve il nome alla ricca e nobile famiglia etrusca e venne scoperta nel 1840.Questo monumento ha la forma di una casa etrusco-romana formato da un atrio e sette stanze, per questo fa parte di una vasta necropoli chiamata “Palazzone” dove sono rimaste visibili 200 tombe.

 

La casa del Cioccolato

Perugia è nota per essere la patria del famoso cioccolato Perugina nonché del cioccolatino “Bacio” (un tempo conosciuto come “cazzotto”) creato da Luisa Spagnoli.

La fabbrica della Perugina si trova a 15 minuti dal centro storico, in Viale San Sisto. Pagando un biglietto di 9€, è possibile partecipare a una visita guidata dalla durata di un’ora e 15 minuti dove scoprirete il museo storico e la fabbrica del cioccolato nonché provare una bella e ricca degustazione di prodotti Perugina per poi finire con l’accesso al Gift Shop.

 

Come arrivare a Perugia?

Potete raggiungere Perugia in diversi modi:

  • in aereo: sebbene Perugia abbia l’aeroporto “Sant’Egidio”, i voli presenti con la Ryanair sono diretti verso le due città siciliane Palermo e Catania, e il collegamento aeroporto-centro storico è possibile grazie alla bus – navetta ACAP – SULGA.  Gli aeroporti più vicini e con più collegamenti con le principali città italiane sono quelli di Roma Fiumicino, Firenze e Pisa. 
  • in treno: la città è collegata quotidianamente sia con Firenze con direzione Terontola sia con Roma con direzione Foligno o Terontola. Per maggior informazione visitate il sito di Trenitalia.
  • in auto: se provenite da Milano o Firenze, dovete prendere l’uscita Valdichiana sull’autostrada A1 quindi imboccherete la superstrada SS75bis in Umbria sul Lago Trasimeno e proseguite verso Perugia. Da Roma, invece, viaggiate verso nord lungo la A1 e prendete, come miglior uscita per arrivare a Perugia, la direzione per Orte. Le uscite migliori per raggiungere il centro storico sono: Perugia-San Faustino, Perugia-Prepo e Perugia-Piscille.

 

Hotel e b&b a Perugia

Ecco 3 ottimi indirizzi dove poter dormire a Perugia:

  • Brufani Palace: in questo palazzo del 19° secolo sul Monte Cavallo, godrete di una vista mozzafiato sulla zona circostante. La terrazza panoramica sul tetto è impressionante, quasi irreale, e dà l’impressione di volare sopra Perugia. Nelle camere, il comfort è garantito: i bagni sono ultra-attrezzati e le camere sono relativamente grandi senza dover prendere una suite. Anche il ristorante presenta ottimi piatti, senza dimenticare la piccola palestra e soprattutto la piscina nel seminterrato, sotto gli archi di pietra.
  • Sangallo Palace Hotel: situato a 50 metri dalla Rocca Paolina (l’antica fortezza del XVI secolo), questo hotel progettato dall’architetto Antonio da Sangallo ha aperto nel 1995, e ha vinto più volte il premio dell’ospitalità italiana a 4 stelle. Potrete lasciare la vostra auto nel parcheggio e raggiungere il centro storico prendendo la scala mobile che attraversa la città. Piscina coperta, palestra… Il logo e l’intera decorazione dell’hotel si basano su un motivo geometrico che si trova nel dipinto dell’Annunciazione del famoso Pietro di Cristoforo Vanucci, conosciuto come Il Perugino.
  • Giò Wine e Jazz: ecco un indirizzo fuori dal comune, con una specializzazione in vino e jazz. Questa grande struttura composta da 210 camere, è anche un indirizzo sicuro. Senza grandi sorprese in termini di design, le proposte enologiche sono, ovviamente, di alto livello. Camere con decorazione moderna e molto spaziose, alcune con una poltrona massaggiante, altre con una vasca idromassaggio, e tutte dotate di un lettore CD che suona musica jazz. La piscina sul tetto è aperta solo in estate.
CONDIVIDI SU:

Guarda anche...



Guarda anche...