Menu Chiudi
Posted in Capitali

Parigi: 15 cose da vedere e fare nella città più romantica del mondo

parigi
CONDIVIDI SU:

Capitale della Francia e considerata la città dell’amore, Parigi conta più di 2 milioni di abitanti. È formata da 20 municipalità, i famosi arrondissement ed è da sempre una delle mete turistiche più amate e visitate, con circa 70 milioni di turisti ogni anno.

 

15 cose da vedere e fare a Parigi

Quella di Parigi è una storia millenaria, che nasce circa 2000 anni fa. Il nome della città deriva dal popolo dei Parisii, che proveniva dalle Gallie e si stanziò nell’attuale territorio della città. Il toponimo romano della città era Civitas Parisiorum, da cui deriva il nome francese Paris. Ecco 15 cose da vedere e fare assolutamente a Parigi.

 


La Torre Eiffel

Tour Eiffel a parigi

Simbolo incontrastato di Parigi e prima tappa di ogni visita nella città dell’amore, la Torre Eiffel svetta sul panorama della capitale francese. Con più di 18 mila pezzi di metallo, fu terminata il 31 marzo 1889 in occasione dei cento anni dalla Rivoluzione Francese e in vista dell’Esposizione Universale con l’intenzione di smantellarla dopo qualche anno perché criticata da molti.

Quando poi ci si rese conto che attirava numerosi turisti, fu lasciata lì e ancora oggi, infatti, è il monumento più frequentato al mondo. Vi consigliamo di prenotare i biglietti in anticipo per evitare lunghissime attese.

 


L’Arco di Trionfo

L'Arco di Trionfo a parigi

Altro simbolo di Parigi è l’Arco di Trionfo, che si trova nella Place Charles De Gaulle, ex Place d’Étoile. L’arco fu realizzato dall’architetto Jean Chalgrin su richiesta di Napoleone Bonaparte che aveva preso ispirazione dal romano Arco di Tito. Fu inaugurato nel 1836, molti anni dopo la morte di Napoleone, e si trova all’estremità occidentale dei famosi Champs Élysées. Nel 1921 alla base vi fu sepolto il Milite Ignoto, in memoria dei defunti francesi della Grande Guerra.

 

Le Champs Élysées

Le Champs Élysées


I turisti considerano gli Champs Élysées la strada più bella di Parigi e, probabilmente, lo è. Si tratta di un viale lungo quasi 2 km, fatto realizzare dalla regina Maria de’ Medici nel ‘600 e che va dall’Arc de Triomphe alla Place de la Concorde. L’idea iniziale era quella di creare un proseguimento del Jardin Des Tuileres.

Il lato che va verso l’Arco di Trionfo pullula di negozi di lusso di ogni marca, mentre l’altra estremità sembra aver conservato l’atmosfera della Belle Époque. Nelle vicinanze vi è il Palazzo dell’Eliseo, residenza del Presidente della Repubblica.

 

Montmartre e la Basilica del Sacro Cuore

Basilica del Sacro Cuore

Una visita a Parigi non può non passare per il famoso quartiere artistico di Montmartre, che in passato accoglieva gli artisti squattrinati che cercavano fortuna. Negli anni, ha visto passare anche Van Gogh, Picasso, Modigliani e tanti altri; oggi è pieno di disegnatori di caricature che cercano di attirare i turisti.
Nonostante non sia più la zona degli artisti come un tempo, conserva sempre un fascino molto particolare.

Vi consigliamo di visitare all’interno del quartiere la Basilica del Sacro Cuore, la chiesa di Saint-Pierre, la Place du Tertre, Pigalle e il cimitero con le tombe di Dumas, Stendhal, Zola e tanti altri.

 

La Cattedrale di Notre-Dame

La Cattedrale di Notre-Dame


La Cattedrale di Notre-Dame di Parigi è il punto centrale della Francia; infatti, davanti il suo ingresso si trova la stella di bronzo che rappresenta il Punto Zero, dal quale sono calcolate tutte le distanze francesi. Fu voluta dal Vescovo Sully, che era invidioso della Cattedrale di St. Denis, la costruzione iniziò nel 1163 ma ci vollero 2 secoli per completarla. Successivamente, i rivoluzionari la trasformarono in Tempio della Ragione.

Conosciuta in tutto il mondo grazie al romanzo di Victor Hugo “Notre-Dame de Paris” e Patrimonio dell’Umanità Unesco dal 1992, purtroppo, dopo il terribile incendio del 2019, non è più visitabile.

 

Jardin des Tuileries

Jardin des Tuileries a parigi

Il Giardino delle Tuleries fu voluto da Caterina de’ Medici nel XVI secolo come luogo per i banchetti e le cerimonie, situato tra la Place de la Concorde e il Museo del Louvre. Successivamente, fu aperto a tutta la popolazione e dotato di chioschi, lettini e caffetterie. È monumento storico nazionale e Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

 

Il museo del Louvre

Il museo del Louvre di Parigi

Di sicuro il museo più famoso di Parigi, nonché uno dei più famosi al mondo, il Louvre merita di essere visto…e non solo per la Gioconda! Alla visita va dedicata una giornata intera e vale la pena di concentrarsi sulle magnifiche opere, che meritano tutte grande attenzione, da Giotto a Caravaggio, passando per Leonardo, Michelangelo, Botticelli, Beato Angelico e tantissimi altri.

Tra le opere assolutamente imperdibili, vi consigliamo:

  • “La Vergine delle rocce” di Leonardo da Vinci;
  • “La Venere di Milo”;
  • “La Libertà che guida il popolo” di Delacroix;
  • “San Sebastiano” di Mantegna;
  • “Cristo alla colonna” di Antonello da Messina;
  • “La Psiche turbata da un cupido invisibile” di François Gérard.

 

Il museo d’Orsay

museo d'Orsay

Costruito in occasione dell’Esposizione Universale di Parigi del 1900, il Museo d’Orsay sorge nell’omonima stazione d’Orsay, lungo la Senna. Custodisce opere di inestimabile valore come il celebre autoritratto di Van Gogh, ma anche Monet, Manet, Gauguin, Cezanne e tanti altri.

Inoltre, potrete ammirare un meraviglioso mix di design, urbanistica, architettura e cinema in questa struttura che era una stazione ferroviaria e che poi divenne museo nel 1986, progettato da Gae Aulenti.

 

Centro Pompidou

Centro Pompidou a parigi

Il Centro Pompidou di Parigi fu voluto dal Presidente della Repubblica Georges Jean Raymond negli anni ’70 del Novecento e si trova a metà strada tra il quartiere bohemien di Marais e il centro commerciale di Les Halle. Custodisce opere di moltissimi artisti, da Picasso a Matisse, passando per Mirò, Kandinsky e tanti altri.

 

La Reggia di Versailles

La Reggia di Versailles

La Reggia di Versailles, residenza reale voluta da Luigi XIV, è famosa in tutto il mondo, e non solo per chi è cresciuto guardando Lady Oscar. Prima della costruzione, la zona era paludosa e Luigi XIII vi andava a caccia. Il figlio, Luigi XIV, dopo la costruzione, vi si trasferì perché a Parigi vedeva ovunque congiure dei nobili e portò con se quasi tutta la corte. Poiché si faceva chiamare il Re Sole, fece dare alle stanze della reggia i nomi dei pianti e la sua camera era il Salone di Apollo, Dio del sole.

Per vederla interamente occorrerebbe più di una visita, ma vi consigliamo soprattutto il Teatro d’Opera, la Cappella Reale, le Grand e Petit Trianon, la Galleria degli Specchi, anche se vale davvero la pena girarla per intero.

 

Disneyland Paris

Disneyland Paris

Se vi trattenete qualche giorno in più a Parigi e avete con voi i bambini, vi consigliamo di visitare Disneyland Paris, il parco divertimenti più grande d’Europa.
Aperto nel 1992, si trova a Marne la Vallée, a 32 km dalla capitale e ogni anno attira milioni di visitatori. È diviso in due aree tematiche, che sono Disneyland Park, dedicato ai personaggi Disney, e Walt Disney Studios Park, dedicata ad animazione, cinema ed effetti speciali.

 

Il quartiere Latino

Il quartiere Latino di Parigi

Uno dei quartieri più vivi di Parigi, che va dal V al VI arrondissement ed è aperto notte e giorno con locali, bar e ristoranti di qualsiasi tipo. Fu il cuore pulsante del ’68 e il nome è dovuto sia al fatto che in passato lì si parlava in latino e sia alla presenza del Pantheon, costruito in onore di Santa Genoveffa su ordine di Luigi XV. Colmo di studenti e professori della Sorbona, un giro al Quartiere Latino è un modo perfetto per regalarvi qualche ora di relax durante il vostro viaggio.

 

Opéra Garnier

opéra Garnier

Storico museo di Parigi, l’Opéra Garnier fu progettato da C. Garnier e costruito tra il 1860 e il 1875. La maggior parte degli spettacoli canori si tiene nel teatro di Bastille, mentre qui, negli ultimi anni, si tengono per lo più i balletti. Potete visitare questo bellissimo teatro quando non sono in corso le prove. All’interno, vi sono anche un museo e una biblioteca.

 

Tour della Senna in barca

bateaux mouches a parigi

Nella vostra visita a Parigi non potete non includere anche un giro sui battelli, i famosi Bateaux Mouches, che vi permettono di percorrere la Senna.
Sono molte le compagnie che organizzano escursioni ad ogni ora del giorno e della sera.

 

Moulin Rouge

Moulin Rouge

Simbolo della Belle Époque e del ballo del French Cancan, inaugurato il 6 ottobre 1889, il Moulin Rouge si trova nell’ex quartiere a luci rosse di Pigalle.
Di sicuro il locale simboleggia le folli notti di Parigi del passato, ma oggi è un luogo da visitare, che offre a tutti spettacoli meravigliosi, di cabaret e non solo.

 

Dove si trova Parigi?

Parigi si trova nel nord della Francia ed è la capitale del Paese, abitata da più di 2 milioni di persone. È visitata ogni anno da milioni di turisti che le hanno dato l’appellativo di città dell’amore. Parigi è divisa in 20 arrondissement, che sono i seguenti:

  • I: Louvre, Les Halles, Vendôme.
  • II: Bourse, Le Sentier.
  • III: Temple, Le Marais.
  • IV: Hôtel-de-Ville, Notre-Dame.
  • V: Panthéon, Quartiere Latino.
  • VI: Luxembourg, Saint Germain.
  • VII: Palais-Bourbon, Tour Eiffel, Invalides.
  • VIII: Eliseo, Champs Elysées.
  • IX: Opéra.
  • X: Enclos-Saint-Laurent, Gare du Nord, Gare de l’Est.
  • XI: Popincourt, La Bastille, République.
  • XII: Reuilly, Bercy.
  • XIII: Gobelins, Chinatown, Bibliothèque.
  • XIV: Observatoire, Montparnasse.
  • XV: Vaugirard, Senna, Grenelle.
  • XVI: Passy, Auteuil, Bois du Boulogne.
  • XVII: Batignolles-Monceau, Arc de Triomphe, Ternes.
  • XVIII: Butte-Montmartre, La Goutte d’Or.
  • XIX: Buttes-Chaumont, La Villette.
  • XX: Ménilmontant, Belleville, Père Lachaise.

 

Come arrivare a Parigi?

Il miglior modo per raggiungere Parigi è l’aereo. La capitale francese ha vari aeroporti che la collegano alle principali città italiane e mondiali:

  • L’Aeroporto Roissy Charles De Gaulle è il principale della città ed effettua collegamenti continui con il centro della capitale, distante 23 km. Potete noleggiare un’auto o viaggiare comodamente in autobus, treno, o taxi.
  • L’Aeroporto di Orly è il secondo aeroporto di Parigi, che dista 15 km dal centro. Potete giungere in centro con auto o taxi, oppure con i comodi servizi di treno e autobus.
  • L’Aeroporto di Paris Bauvais è il più distante dal centro (80 km) ed è scelto come meta dalle compagnie low cost. Vi consigliamo di raggiungere il centro tramite i servizi di autobus e treni.

Parigi è raggiungibile anche in treno dall’Italia, con soluzioni molto comode soprattutto dal Nord Italia, grazie ai treni alta velocità o ai treni notturni della linea Thello. I treni diretti dall’Italia partono da Milano Garibaldi, Torino, Venezia e Roma.

 

Hotel a Parigi

Se cercate un hotel a Parigi, abbiamo selezionato 4 indirizzi per ogni fascia di prezzo.

HÔTEL PARIS VILLETTE**: si trova vicino al Parc de la Villette e alla Cité des Sciences (10 minuti a piedi). Un altro vantaggio è che si trova a soli 3 minuti di macchina dalla tangenziale, con un parcheggio senza prenotazione proprio accanto. Le camere, distribuite su sei piani, sono moderne e tutte hanno un bagno o una doccia con WC. Alcune camere si affacciano su un giardino interno paesaggistico. La colazione a buffet è servita nella sala colazione o nel patio.

HÔTEL VICTORIA CHÂTELET ***: è un tipico hotel parigino, ben posizionato tra la Senna e Les Halles. L’hotel ha la particolarità di essere situato nel teatro Châtelet. Le 24 camere sono tutte elegantemente decorate e soprattutto molto personalizzate con piccoli dettagli che fanno eco all’incomparabile senso di accoglienza del team. L’altro vantaggio di questo hotel è la sua tranquillità, dato che non c’è quasi nessun traffico nella strada situata a poca distanza dalla Place du Châtelet. Il servizio è molto professionale e i prezzi corretti.

HÔTEL LES THÉÂTRES****: questo hotel porta bene il suo nome poiché si trova vicino a molti teatri. Ma è anche vicino ai quartieri emblematici di Parigi come il Sentier, il Marais, la Bourse e Opera. La decorazione è un cenno alle opere teatrali per ricreare un’atmosfera intorno a tre grandi autori: Molière, Feydeau e Cocteau. Il cliente sceglie il registro in cui desidera evolvere. Alcune camere hanno anche una terrazza.

HÔTEL LANCASTER*****: il creatore di questo hotel, Emile Wolf, ha accumulato più di 1.000 pezzi antichi e ha trasformato questo antico palazzo del XIX secolo in uno dei gioielli dell’industria alberghiera parigina. L’hotel di lusso è stato completamente rinnovato, ma il tocco moderno non ha tolto la sua eleganza. Il cortile interno è stato trasformato in un giardino Zen. Le camere e le suite sono enormi mentre per il relax c’è una sauna all’ultimo piano accanto alla luminosa sala fitness.

 

Foto | © stock.adobe


Scopri un’altra capitale…

Berna: 10 cose da vedere e fare nella capitale svizzera

CONDIVIDI SU:

Guarda anche...



Guarda anche...

Trova Offerte Hotel