Menu Chiudi
Posted in Capitali

Riga: 10 cose da vedere e fare nella capitale lettone

riga statua libertà
CONDIVIDI SU:

Con più di 600.000 abitanti, Riga è la capitale della Lettonia, nonché la più grande delle Repubbliche Baltiche. Nel 2014 è stata Capitale europea della cultura insieme alla città di Umeå, in Svezia.

 

10 cose da vedere e fare a Riga

La città di Riga nacque tra l’XI e il XII secolo d.C., ma il suo sviluppo iniziò soltanto nel XIII secolo, grazie alla presenza di un’importante via commerciale: il fiume Daugava. Nel 1201 la città fu presa dai crociati tedeschi e, successivamente, fu dominata da polacchi, svedesi e russi, fino a raggiungere l’indipendenza dall’URSS. Scopriamo insieme le 10 cose da vedere assolutamente a Riga.

 


Vecriga (Vecchia Riga)

città vecchia di Riga

Il centro della capitale si divide in due zone: la Vecchia Riga in stile medievale e la zona edificata nella seconda metà del XIX secolo in stile Art Nouveau (Centrs).

La città vecchia è Patrimonio Unesco dell’Umanità e vale la pena visitarla tutta, partendo dalla Doma Laukums (piazza della Cattedrale), che ne è il cuore ed è il ritrovo di turisti e abitanti, seduti ai tavolini dei bar. Non può mancare, poi, la Chiesa di San Pietro, con una torre alta 123 metri, dei quali 70 percorribili in ascensore e gli altri a piedi. Se proseguite per il viale Pils Iela, potete giungere al Castello costruito nel 1330, che oggi è sede del Presidente della Reppubblica.

Inoltre, nella Città Vecchia vi è anche la Casa del Gatto, un edificio costruito da Friedrich Scheffel in stile Art Nouveau e contraddistinto da un gatto in bronzo sul tetto. Secondo la leggenda, il gatto fu posizionato in modo da mostrare il sedere verso la Camera di Commercio Maggiore che non aveva accettato Scheffel come membro; poi, dopo una controversia, fu riposizionato.


 

Centrs (quartiere Art Nouveau)

quartiere art nouveau riga

Questo quartiere Centrs di Riga è formato da numerosi edifici in stile Art Nouveau, stile Liberty e Judenstils. Durante una passeggiata sarete avvolti da un’atmosfera magica, tra statue, draghi, maioliche, ceramiche decorate e molto altro ancora.

Qui ci sono il teatro Nazionale, il grande complesso universitario, il Museo Nazionale d’Arte e alcuni palazzi progettati da Mikhail Eizenstein, padre del regista.
Il monumento della Libertà, poi, si trova nello spazio che separa il Centrs dalla Città Vecchia e simboleggia patriottismo e indipendenza lettoni. La colonna è alta 42 metri, su di essa è incisa la scritta “Per la patria per la libertà” ed è rappresentato il popolo che balla e canta. Sulla punta è disegnata Milda, chiamata così dal popolo, una figura femminile che rappresenta la libertà e ha in mano 3 stelle, che indicano Urzeme, Vidzeme e Latgola, le tre regioni storiche della Lettonia.


 

Ratskaukums (Piazza del Municipio)

piazza del municipio di riga

Ratskaukums è sicuramente la piazza principale della Vecchia Riga, in cui nel medioevo bruciavano le donne che erano tacciate di stregoneria. La piazza è circondata da palazzi storici, ospita la sede del Municipio e il Museo dell’Occupazione, che racconta i regimi nazista e sovietico. Al centro della piazza vi è il monumento ai Fucilieri lettoni che erano le guardie personali di Lenin delle quali, all’epoca, il popolo era orgoglioso; oggi sono in molti a voler abbattere il monumento.

A pochi passi dalla piazza, notiamo l’unica Sinagoga sopravvissuta al nazismo. L’edificio più bello della Piazza, che è stato ricostruito nel 1998, è la Casa delle Teste Nere (Melngalvju nams), in stile gotico/rinascimentale, chiamato così per una confraternita di mercanti tedeschi del Trecento, giovani, celibi e ricchi che lì organizzavano feste. In questa casa ha vissuto anche Wagner e nei sotterai è possibile vedere ancora le mura originali, oltre ai numerosi oggetti di arredamento appartenenti al passato.

 

Maskavas Forštate (Piccola Mosca)

quartiere russo a riga

Questo è il quartiere sovietico, abitato da sempre da popoli di origine russa, molto diverso dal resto della città e simile alle città russe. Qui troviamo i resti della vecchia Sinagoga bruciata dai nazisti con i fedeli all’interno e del ghetto ebraico.

Il Mercato Centrale di Riga è un luogo composto da 5 hangar all’interno dei quali, in passato, si costruivano i dirigibili Zeppelin e ora è stato trasformato in mercato. Nel quartiere troviamo anche il palazzone dell’Accademia delle Scienze, costruito in onore di Stalin, con la sagoma della “Torta di compleanno di Stalin”.


 

Doma Baznica (Duomo di Riga)

duomo di riga

In tutta l’area baltica, il Duomo di Riga è considerato la chiesa protestante più importante e simbolo della capitale lettone. Ha uno stile romanico con elementi gotici e una torre barocca di 90 metri. All’interno sono custodite alcune tombe, tra le quali quella di Alberto da Brema, vescovo che fece costruire il Duomo, consacrato poi dal legato papale Guglielmo da Modena nel 1226.

All’esterno vi è un chiostro che vale davvero la pena visitare. Nei pressi della chiesa vi è il Museo dell’Architettura, che occupa I Tre Fratelli, ossia una costruzione chiamata così perché formata da tre case in stile gotico, rinascimentale e barocco.

 

Cattedrale della Natività di Cristo

cattedrale della natività di cristo a riga

Nel centro della città, vi è la più grande chiesa ortodossa di Riga, sopravvissuta alle due guerre mondiali. Negli anni ’60 fu chiusa dalle autorità sovietiche, che segarono i crocifissi, fusero le campane e vi crearono un planetario, Republic House of Knowledge.

 

Mira Iela (Quartiere dei creativi)

orologio di laima a riga

Mira Iela è il quartiere preferito dei giovani, grazie alla presenza di locali, negozi, ristoranti, librerie e gallerie d’arte. Vale la pena visitarlo tutto e, in particolare, la Galleria Riga che, durante l’inverno, apre una pista di pattinaggio sul ghiaccio sul tetto all’ottavo piano.

In questo quartiere vi è l’orologio sponsorizzato da Laima, fabbrica del cioccolato, usato dalla dittatura sovietica per i messaggi politici come “non fate tardi al lavoro”.

 

Il Castello e la Torre delle Polveri

torre delle polveri a riga

Costruito nel Trecento ma poi distrutto e ricostruito, oggi il Castello di Riga è la residenza del Presidente della Lettonia. Ospita alcuni percorsi espositivi come il Museo di Storia della Lettonia, che ripercorre tutta la storia nazionale.

La Torre delle Polveri, invece, è un’antica torre delle mura cittadine, poi trasformata in polveriera, oggi è un museo che narra il periodo che va dalla Grande Guerra all’indipendenza della Lettonia.

 

Tour del Canale

canale di riga

In occasione di un viaggio primaverile o autunnale, vi consigliamo di fare il tour del canale di Riga, lungo il quale troverete antiche fortificazioni e la Collina del Bastione, con il suo bellissimo panorama. Il canale è attraversato dai Ponti dell’Amore, meta delle coppie che lì appendono i classici lucchetti.

 

Isola di Kipsala e quartiere Kalnciema

isola di kipsala a riga

Se avete l’occasione di fermarvi qualche giorno in più, vi consigliamo di visitare l’isola di Kipsala, collegata alla città dai ponti. Alcuni abitanti di Riga si sono trasferiti lì per sfuggire al caos cittadino. Sull’isola c’è la casa-memoriale di Zanis Lipke e della sua famiglia, che salvarono 60 ebrei dalla deportazione.

Al di là dell’isola, poi, vi è il quartiere Kalnciema, apprezzato da giovani e dagli artisti perché ha un’atmosfera estremamente poetica e somiglia molto alla Svezia. Il sabato mattina vi è un mercato contadino con prodotti tipici.

 

Dove si trova Riga?

La città di Riga è la capitale della Lettonia ed è situata alla foce del fiume Daugava, sul Mar Baltico. Il clima della città è continentale, abbastanza umido, al punto che nei mesi più freddi si va da -5 °C ai -20 °C. L’estate Riga è abbastanza calda e molto umida, con temperature che vanno dai 18 °C ai 30 °C.

 

Come arrivare

In aereo: l’aeroporto internazionale di Riga è il principale dei paesi baltici e collega la capitale lettone con le principali città mondiali e con le italiane Bergamo, Bologna, Milano Malpensa e Roma Fiumicino. Una volta scesi dall’aereo, potrete raggiungere il centro città, che dista 13 km, in autobus o taxi.

In treno: dall’Italia non partono treni diretti per Riga, ma potete scegliere di fare scalo a Berlino, Praga o Vienna e poi raggiungere la capitale lettone, scendendo a Centralstacija, la Stazione Centrale.

In traghetto: con un viaggio di 10 ore da Lubecca e Kiel o di 17 ore da Stoccolma, è possibile raggiungere in traghetto Rigas Brivosta, il porto di Riga.

 

Hotel e b&b a Riga

Se cercate un hotel a Riga, abbiamo selezionato 3 indirizzi per ogni fascia di prezzo.

THE NAUGHTY SQUIRREL: a soli 300 m dalla stazione ferroviaria e proprio nel centro storico di Riga, questo ostello è conosciuto come uno dei migliori della città, soprattutto per le numerose attività. Le camere sono pulite, abbastanza spaziose e confortevoli. Una cucina, lavatrice, asciugatrice e asciugamani sono a disposizione degli ospiti. Un buon piano di alloggio per piccoli budget!

HANZA HOTEL***:  hotel affascinante e molto piacevole, situato vicino alla città vecchia di Riga. Le camere sono spaziose e molto ben attrezzate, degne di un grande albergo! L’accoglienza è molto calorosa e il ristorante offre piatti tipici con cucina stagionale e prodotti di qualità!

NEIBURGS HOTEL****: situato in un bellissimo edificio Art Nouveau nel cuore della città vecchia, il Neiburgs è un gioiello di hotel ed è anche sul percorso turistico di Old Riga come un edificio protetto. Inaugurato nel 2010, l’hotel dispone di 55 monolocali spaziosi, completamente attrezzati e di alto livello. Il ristorante dell’hotel merita una menzione speciale, poiché la sua cucina è di qualità e presenta prodotti locali.

 

Foto | © stock.adobe


Scopri un’altra capitale…

Lubiana: 10 cose da vedere e fare nella capitale slovena

CONDIVIDI SU:

Guarda anche...



Guarda anche...

Trova Offerte Hotel