Menu Chiudi
Posted in In Italia

Modena in 2 giorni: ecco cosa vedere assolutamente

modena
CONDIVIDI SU:

Circondata dai colli emiliani, Modena è una città bella e dinamica, ricca di storia e di arte ma soprattutto famosa per la sua cucina regionale.

 

Modena in 2 giorni: ecco cosa vedere assolutamente

In questo itinerario di 2 giorni a Modena, potrete visitare e ammirare opere come il duomo, il palazzo ducale nonché il famoso Museo Ferrari dove potrete conoscere tutta la storia di Enzo Ferrari e del Cavallino Rampante, o la Galleria Estense dove conoscerete la storia della città e scoprirete il tesoro artistico custodito dalla famiglia d’Este. Ecco dunque le cose da vedere assolutamente a Modena!

 

Primo giorno: visita del centro storico

Il Duomo e il Campanile

duomo di modena
© stock.adobe

 


Nel cuore del centro storico di Modena, la visita della città inizierà dal Duomo, in Piazza Grande, dedicato a Santa Maria Assunta in Cielo e a San Geminiano e dal suo campanile conosciuto come la Ghirlandina.

Alto 86 metri, la Ghirlandina è il simbolo di Modena nonché il più bel campanile del mondo. Salendo in cima, previo pagamento di un biglietto di 3€, si può godere di un bellissimo panorama di tutto il centro storico fino alle colline dell’Appenino.


campanile modena
© stock.adobe

 

Sia il Duomo che il campanile sono Patrimonio UNESCO e massimi esempi dell’arte romanica in Italia e in Europa. Qui, potrete ammirare i capolavori dello scultore Wiligelmo nonché la cripta dove è sepolto il santo patrono.

 


Il Palazzo Comunale

palazzo comunale modena
© stock.adobe

 

Una volta terminata la visita della chiesa, lasciatevi affascinare dal Palazzo Comunale di Modena, un edificio seicentesco a portici. Di fronte ad esso, la vostra attenzione sarà catturata da un masso chiamato dai modenesi “pietra dell’arringa” che per un certo periodo venne utilizzata come pietra del disonore.

All’interno del Palazzo potrete ammirare, gratuitamente, sale riccamente decorate in stile barocco nonché i quadri dei modenesi illustri e, dentro una teca, è custodita la Secchia Rapita a cui è legata un’antica lotta tra Bologna e Modena.

 


Il Mercato Storico Albinelli

Vicino Piazza Grande, in Via Albinelli, non potete perdervi il famoso Mercato Storico. Qui troverete banchi di frutta, verdura, pescheria, macelleria ma anche i prodotti tipici come i tortellini, gnocco fritto, crescentine e tigelle. Potrete fermarmi anche nei locali ivi presenti per fare pranzo o aperitivo. In alternativa, all’angolo di Via Albinelli potrete provare i diversi panini del Bar Schiavoni dove non dovete perdervi il gustoso panino con il cotechino.

 

Il palazzo Ducale

palazzo ducale modena
© stock.adobe

 

Tagliando per Piazza Grande, attraversate la Via Emilia (la via più importante della città) e dirigetevi in Via Farini. Una volta percorsa tutta, vi troverete davanti il bellissimo Palazzo Ducale, antistante Piazza Roma.

Visitabile tramite visite guidate prenotate online al costo di 10€, attualmente è un’accademia militare, pertanto è visitabile solo il sabato e la domenica, mattino e pomeriggio. Potrete ammirare sale come l’Appartamento di Stato, l’Appartamento privato dei Duchi, la Sala dei Comandanti e tante altre. Il resto del pomeriggio potrete trascorrerlo facendo la famosa Vasca di Via Emilia, dove potrete dedicarvi allo shopping e provare uno dei tanti locali che vi si affacciano.

 

Secondo giorno: i musei

Il Palazzo dei Musei

Il secondo giorno a Modena lo dedicheremo alla visita dei musei più importanti e famosi della città. Percorrendo la Via Emilia, raggiungete Piazza Sant’Agostino. Qui, pagando un biglietto di 6€, potrete ammirare al piano terra la sala delle lapidi e nel cortile stele, sarcofaghi e colonne dell’antica Mutina romana. I pannelli che troverete lungo il percorso vi racconteranno tutta la storia di Modena a partire dalla sua fondazione.

Al quarto piano, invece, visiterete quattro saloni e sedici salette espositive dedicate al tesoro artistico accumulato dai duchi d’Este fin da quando erano i Signori di Ferrara. A darvi il benvenuto ci sarà il busto marmoreo di Francesco I d’Este scolpito dal Bernini per poi passare alle opere de El Greco, Guido Reni, Carreggio e molti altri.

 

Il Museo Enzo Ferrari

museo enzo ferrari modena
© stock.adobe

 

Dopo aver pranzato in uno dei tanti locali della Via Emilia, potrete dirigervi al Museo Enzo Ferrari. Dista 15 minuti se volete raggiungerlo a piedi oppure utilizzare i bus cittadini (linea 1 e 4 con fermata “Caduti in Guerra Tempio” e linea 7A e 11 con fermata “Vittorio Emanuele”); il museo dista 5 minuti a piedi dalle fermate del bus.

Pagando un biglietto dal prezzo di 17€ potrete visitare il museo, dove conoscere la figura di Enzo Ferrari e la storia del Cavallino. All’interno è presente la caffetteria Giallo Modena, aperta dalle 9 alle 18 dove potrete gustare specialità modenesi, gustarvi una buona merenda o fare un aperitivo.

Pagando un biglietto di 90€, potrete prenotare il pacchetto ‘Ferrari Legend Experience’ (minimo di 2 ad un massimo di 12 persone). Il prezzo include: l’ingresso al Museo; un pass Ferrari personalizzato e nominativo per ciascun partecipante; una visita guidata e dedicata della durata di un’ora; un pranzo tipico al Ristorante Giallo Modena; una bottiglietta di Aceto Balsamico di Modena in omaggio.

 

Come arrivare a Modena?

In aereo + treno: l’aeroporto più vicino è quello di Bologna, a 45 km da Modena. Da lì, tramite il bus navetta, dirigetevi verso la stazione centrale da dove potrete raggiungere la città in treno (per orari e biglietti visitate il sito di Trenitalia). La stazione centrale di Modena dista 15 minuti a piedi dal centro (linea 7 se volete raggiungerlo in autobus).

In auto: per gli auto muniti, l’autostrada A22 del Brennero e la A1 Milano-Napoli la collegano a città come Bologna e Milano.

 

 

Hotel e b&b a Modena

Se cercate un hotel a Modena, abbiamo selezionato 3 indirizzi per ogni fascia di prezzo.

B&B PISACANE 61: questo piccolo b&b a conduzione familiare si trova a 10 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria e a 20 minuti a piedi dal centro storico di Modena. Situata in una zona residenziale, questa casa arredata con gusto offre spazi ordinati, luminosi e confortevoli. Le tre camere accoglienti, in colori autunnali, hanno un balcone e pavimenti in parquet. Colazione deliziosa con pane e torte fatte in casa!

HOTEL ESTENSE***: vicino al centro storico e a due passi dalla Galleria Estense, questo hotel è molto comodo per chi ha un’auto (parcheggio gratuito). Le camere sono tutte arredate in modo diverso, alcune abbastanza moderne, altre un po’ antiquate, ma tutte condividono lo stesso comfort e servizi di qualità. C’è anche un bar e un ristorante persiano per scoprire nuovi sapori culinari.

HOTEL PRINCIPE****: situato a 200 metri dalla stazione ferroviaria e a 10 minuti a piedi dal centro storico, questo hotel è stato completamente ristrutturato nel 2017. Dispone di cinquanta camere dal design raffinato, ben insonorizzate, con bagni spaziosi, pavimenti in parquet, TV Led, wifi gratuito e minibar. Deliziosa colazione a buffet. C’è un bar e un parcheggio privato a 100 m dall’hotel. Un indirizzo con ottimi servizi!


Scopri nelle vicinanze…

Bologna: ecco cosa vedere e fare nel capoluogo emiliano

CONDIVIDI SU:

Guarda anche...



Guarda anche...

Trova Offerte Hotel