Menu Chiudi
Posted in In Italia, Isole

Isole Eolie: weekend da sogno tra le perle del Mediterraneo

isole eolie
CONDIVIDI SU:

Importanti in ambito geologico e naturalistico e, dal 2000, inseriti nella World Heritage List dell’Unesco, le Isole Eolie sono un importante punto di riferimento per geologi e non solo.

Le Isole Eolie, circondate da un mare cristallino e da una fauna variegata (ricca e soprattutto colorata), racchiudono dentro di loro anche pezzi di tesori storici trasformandole in un grande parco archeologico a cielo aperto. Delle vere perle preziose da custodire e valorizzare che non dovete assolutamente perdervi! Ecco dunque le cose principali da vedere sulle Isole Eolie.

 


Isole Eolie: i posti più belli da vedere

Lipari 

Iniziamo questo tour partendo dalla più famosa delle isole Eolie: Lipari, un autentico tesoro circondato dal mare. Qui, potrete trovare luoghi completamente immersi nella natura, come il Belvedere Quattrocchi, situato ad appena a quattro chilometri dal centro.

isole eolie lipari
© stock.adobe

 

Da un’altura, potrete ammirare la bellezza dell’isola nonché i faraglioni di Pietra Menalda e di Pietra Lunga, scorgere l’isola Vulcano e la spiaggia di Valle Muria. È noto per essere uno dei punti preferiti dagli escursionisti in quanto potrete camminare in mezzo alla macchia mediterranea.


faraglioni isole eolie
© stock.adobe

 

Potrete visitare anche Contrada Caolino, nella costa nord dell’isola, che prende il nome dalla vecchia miniera dove veniva estratto appunto il caolino, il minerale utilizzato per la creazione della ceramica. Ovviamente non può mancare uno sguardo anche alla storia di Lipari e dove iniziare se non dal Castello!


Qui, troverete affascinante la Torre Ellenica e le maestose mura castellane, costruite nel ‘500 per volere dell’imperatore Carlo V di Borbone come protezione e difesa.

isole eolie castello lipari
© stock.adobe

 

Il castello è costruito su un promontorio alto 50 metri sopra il livello del mare e al suo interno troverete un alternarsi di datazioni diverse, dal romano al neogotico, nonché delle strutture religiose, come la Chiesa di Santa Caterina e la Chiesa dell’Addolorata.


© stock.adobe

 

Per non parlare poi del chiostro Normanno, facente parte del Monastero benedettino, costruito nel XII secolo e distrutto durante l’invasione turca del 1544. Dopo aver perso il suo ruolo più importante, venne prima convertito in cimitero e poi venne coperto da un grosso muro a causa di un terremoto. Riscoperto alla fine degli anni ’70 , venne completamente restaurato e portato all’antico splendore.

chiostro normanno lipari
© stock.adobe

 

Stromboli

Tra i luoghi caratteristici dell’isola di Stromboli che non dovete perdervi, c’è la Piazza San Vincenzo, un magnifico belvedere che si affaccia sul Mediterraneo e sul Strambolicchio, una piccola isola di origine vulcanica.

Altre importanti attrazioni sono la Chiesa di San Bartolomeo, costruita nel 1801, e la Casa di Ingrid Bergman e Roberto Rossellini, dove vissero durante le riprese del film Stromboli, Terra di Dio nel 1949.


chiesa di san bartolomeo a stromboli
© stock.adobe

 

Facendo una passeggiata nel quartiere di Ginostra, potrete vedere il Pertuso (il Buco), qualche anno fa conosciuto per essere il porto più piccolo del mondo oggi invece ampliato per motivi di sicurezza.

© stock.adobe

 

Piscità è la zona residenziale di Stromboli conosciuta anche per le sue calette di spiaggia nera. Uscendo dal centro cittadino giungere alla Sciara del Fuoco, che prende il nome dal magnifico tramonto che potrete ammirare, con il sole che tinge di rosso il mare e il cielo.

© stock.adobe

 

Per gli escursionisti, invece, non può mancare la scalata dello Stromboli, il vulcano ancora attivo. Vi basterà seguire i sentieri e gli itinerari tracciati dalle escursioni organizzate di trekking che vi porteranno lungo i crateri da dove potrete godere di un panorama molto suggestivo.

© stock.adobe

Panarea

Nota come l’isola dei vip, Panarea cominciò ad attirare turisti a partire dalla fine degli anni ’70. Il centro è un dedalo di vicoli e vicoletti, tutto incorniciato dall’azzurro del mare.

isole eolie panarea
© stock.adobe

 

Tra i luoghi di interesse, non dovete perdervi la chiesa di San Pietro e la chiesa dell’Assunta, due edifici piccoli che si affacciano sulle Isole Eolie con un bellissimo panorama, e il villaggio preistorico di Capo Milazzese, il più importante sito archeologico dell’isola.

© stock.adobe

 

Nella parte orientale e meridionale, potrete trovare le spiagge sabbiose: vicino Capo Milazzese, potrete ammirare Cala Junco, una baia dalla forma di un anfiteatro, dove potrete prendere il sole in tutta tranquillità e godere del mare blu.

© stock.adobe

 

A 20 minuti a piedi dal centro, potrete raggiungere la spiaggia della Calcara, sul versante nord est dell’isola, di origine vulcanica. E per finire, citiamo la Cala degli Zimmari, l’unica spiaggia fatta con sabbia rossa.

Vulcano

Visitare Vulcano è una vera avventura: seguendo il sentiero che attraversa il fianco della montagna, potrete godere di un bellissimo panorama dove potrete ammirare la penisola di Vulcanello, di fronte Lipari con a sinistra Salina, in lontananza Filicudi e Alicudi, a destra Panarea e sullo sfondo Stromboli.

isola di vulcano
© stock.adobe

 

Una volta scesi dalla montagna, raggiungerete la Spiaggia dell’Asino, una caletta di sabbia nera, che di sera diventa un punto di riferimento per la vita mondana. Per raggiungerla potrete partire dalla strada principale e attraversare un sentiero caratterizzato da ginestre e fichi d’India, giungendo così a una spiaggia ben attrezzata che di sera diventa una pista da ballo.

Data la composizione del terreno e la formazione vulcanologica dell’isola, nonché la presenza delle zone sulfuree in prossimità del mare aperto, un punto dove potermi rilassare sono sicuramente le Terme di Vulcano dove sono presenti anche zone dove sgorga dal sottosuolo del fango rinfrancante utilizzato non solo per far beneficiare la pelle ma anche le malattie ossee e i disturbi respiratori.

 

Salina

Salina è considerata il giardino delle Eolie, una lussureggiante oasi verde. Diventata famosa per essere stata il set del film Il Postino, è caratterizzata da vigneti di malvasia, arbusti di capperi, agrumeti e giardini in fiore.

salina isole eolie
© stock.adobe

 

Girando per l’isola, sarete investiti da inebrianti profumi, con un paesaggio unico caratterizzato dai vulcani, dai piccoli villaggi di pescatori e dalle accoglienti spiagge dove potrete godervi il sole e rilassarvi nelle acque chiare del Mar Tirreno.

© stock.adobe

 

Cliccando sul link di EoliEolie, a partire da 270€ potrete prenotare un Tour nelle Isole Eolie dove, compreso nel prezzo, potrete fare due escursioni in barca per le isole.

 

Dove si trovano le Isole Eolie?

Le Isole Eolie si trovano a nord della Sicilia, nel Mar Tirreno. Le isole segnano la separazione tra la placca africana e quella europea, riconoscibile dal loro allineamento.

 

Come arrivare alle Isole Eolie?

Per raggiungere le Isole Eolie, dovrete prima di tutto recarvi in Sicilia, atterrando all’aeroporto di Palermo o Catania. Le isole sono solitamente raggiungibili tramite gli aliscafi SNAV, LIBERTY LINES e ALILAURO. Cliccando sui link, potrete trovare informazioni riguardo gli orari, i biglietti e anche da che porto partire in quanto le partenze avvengono dai porti di Napoli, Milazzo, Messina e Palermo.

Inoltre, consultando il sito della CARONTE, troverete tutte le informazioni su come raggiungere le Isole Eolie tramite traghetto. Se siete avventurieri, potrete anche noleggiare una barca. In questo modo, potrete godere ancora di più del paradiso mediterraneo offerto dall’arcipelago, senza alcuna costrizione!


Vi potrebbe interessare…

Isole Pontine: da Ponza a Ventotene, i posti più belli da vedere

isole-pontine

CONDIVIDI SU:

Guarda anche...



Guarda anche...

Trova Offerte Hotel