Menu Chiudi
Posted in Isole

Bahamas: cosa vedere, cosa fare, e quando andarci?

isole-bahamas

Chi non ha mai sognato di fare un viaggio alle Bahamas? Le spiagge sono paradisiache e spesso citate come le più belle del mondo, tra sabbia bianca e acqua turchese, un oceano pieno di tartarughe e pesci multicolori, villaggi multicolori dove prospera una cultura mista e calda. Ma quale destinazione scegliere in un arcipelago che ha non meno di settecento isole e isolotti?

 


Bahamas: le isole da non perdere

Paradise island

isole-bahamas1
Pixabay

Situata proprio di fronte a Nassau e collegata alla città da un grande ponte d’acciaio, Paradise Island è l’isola in eccesso. È stato occupato dagli anni ’70 dal gigantesco complesso di Atlantide (costruito ben prima di quello di Dubai), che ora ha le dimensioni di un’intera città. Allo stesso tempo hotel, parco acquatico per il tempo libero, acquario e parco divertimenti, l’Atlantis è una Disneyland acquatica. Incontriamo razze e squali martello, facciamo uno scivolo nel tunnel di vetro nel mezzo di una piscina piena di squali , ci lasciamo trasportare sul fiume mulinello più lungo del mondo ed esploriamo i numerosi quartieri creati per intrattenere e nutrire i visitatori. Per coloro che apprezzano questo tipo di atmosfera e intrattenimento, è facile trascorrere due giorni interi lì.

Exuma

Situato nel cuore di un gigantesco parco marittimo nazionale, dove la fauna selvatica è protetta, gli Exuma sono un paradiso per la fauna selvatica. Tra le 360 ​​isole ed isolotti che compongono gli Exuma, molti sono stati acquistati da star come Johnny Depp o Nicolas Cage. Qui potrete avvistare delfini, tartarughe, rettili o persino gli “squali nutrice” di Compass Cay, che non mordono ma sono molto curiosi dei visitatori. A Great Exuma, gusterete un drink e vedrete le tartarughe che depongono le uova sul Tropic of Cancer Beach, che deve il suo nome alla linea immaginaria che lo attraversa. A Stocking Island, andrete per il brunch domenicale a Chat’N’Chill, il leggendario ristorante degli Exuma… e al Santanna’s Bar di Little Exuma, la cameriera vi consiglierà sulla specialità preferita di Orlando Bloom. Staniel Cay è famosa non solo per i famosi maiali che nuotano, ma anche per la grotta che è stata la cornice del film di James Bond, Thunderball. Oltre alla bellezza quasi irreale delle spiagge, la ricchezza di esperienze da vivere agli Exuma è incomparabile.

Long Island

È per le sue curiosità geologiche che Long Island è così apprezzata. Le Bahamas hanno molti “buchi blu”, dove il fondo dell’oceano è crollato per lasciare il posto a un abisso sottomarino il cui colore blu scuro contrasta con il solito turchese dell’arcipelago – ma Long Island è la più spettacolare di tutte. Il Blue Hole di Dean forma un cerchio perfetto e misura oltre 200 metri di profondità. Nel nuoto singolo o nelle immersioni, esplorarlo è un’esperienza memorabile. Scopriremo anche le grotte di Hamilton, dove vivevano gli indiani Arawak prima dell’arrivo dei colonizzatori, il monumento che commemora l’arrivo di Cristoforo Colombo sull’isola o l’isolotto di Sandy Cay, una riserva dove vivono iguane e uccelli.


Cat Island

Cat Island è l’isola che scegli se vuoi allontanarti dal mondo e lasciarti cullare dalle onde. Ha la spiaggia di sabbia rosa più lunga del mondo, con i suoi 8 km di delicate tonalità pastello. Oltre a questa meraviglia della natura, nessun’altra grande attrazione turistica, ma la bellezza delle acque trasparenti e la calma di quest’ isola incontaminata invitano a lunghe passeggiate. Sperimenteremo anche musica tradizionale delle Bahamas, in un’atmosfera calda e rilassante.

Eleuthera

isola eleuthera bahamas
Flickr

Sulla grande isola verde e boscosa di Eleuthera, il famoso Glass Window Bridge è l’attrazione da non perdere. È un sottile cordone di rocce che separa l’Oceano Atlantico da un lato e l’interno della laguna corallina dall’altro. Le acque blu scuro all’esterno contrastano con la trasparenza cristallina delle acque protette da questa diga naturale, e il luogo è di spettacolare bellezza visiva. Nelle vicinanze, molti curiosi si avventurano nei Queen’s Baths, piscine naturali scavate nella roccia.
Una delle isole più belle delle Bahamas si trova non lontano da Eleuthera ed è facilmente raggiungibile in traghetto: Harbour Island. Soprannominata “l’elegante”, quest’isola con case coloniali ha vietato le auto. Viaggiamo lì in una golf cart e coltiviamo uno stile chic e retrò. La spiaggia di sabbia rosa di Harbour Island è spesso considerata una delle spiagge più belle del mondo .


Bimini

Proprio a ovest delle Bahamas, l’isola di Bimini si trova a pochi passi dalla Florida, e può essere raggiunta anche con una gita di un giorno dagli Stati Uniti. Poiché era la destinazione preferita di Ernest Hemingway, seguiremo le orme del famoso autore nella zona storica protetta di Bimini, dove molti luoghi commemorano il suo passaggio. Bimini avrebbe ispirato il vecchio e il mare, famoso romanzo che racconta la lotta tra un pescatore e uno squalo. Se gli squali sono ora completamente protetti alle Bahamas, la pesca d’altura rimane l’attrazione principale di Bimini e i dilettanti proveranno a pescare a mosca durante una gita in barca. Bimini è anche l’unico posto alle Bahamas dove puoi immergerti con gli squali martello, un’esperienza elettrizzante che rimarrà indimenticabile …

Inagua

Nell’estremo sud delle Bahamas, Inagua è l’isola decisamente naturale dell’arcipelago. Qui troveremo l’uccello nazionale, il fenicottero rosa (un rosa molto più sostenuto di quelli che conosciamo in Camargue): più di 80.000 uccelli rosa hanno preso residenza in Inagua. Con tre parchi e riserve naturali, l’isola è senza dubbio la più selvaggia e incontaminata di tutte, e delizierà gli amanti del birdwatching. Puoi anche visitare le enormi saline della Morton Salt Company, che fornisce sale a gran parte degli Stati Uniti.

San salvador

A San Salvador, troviamo il famoso Club Med Columbus Isle. Il resort è installato su una spiaggia assolutamente sontuosa, di un turchese abbagliante. Per coloro che desiderano fare un giro fuori dal club, visiteremo il centro di protezione dell’iguana, per vedere da vicino gli animali, o il faro di San Salvador, che offre una vista molto bella delle mangrovie e delle spiagge circostanti. Croce bianca eretta di fronte al mare, il monumento dedicato a Cristoforo Colombo commemora il suo passaggio durante la scoperta delle Americhe.


 

Cosa vedere a Nassau, capitale delle Bahamas?

Flickr

Coloniale e colorata, la capitale delle Bahamas coltiva la sua eredità pirata. C’è stato un tempo in cui i veri pirati dei Caraibi ne avevano fatto il campo base e le loro straordinarie storie di avventure, saccheggi e naufragi sono state celebrate al Museo dei Pirati di Nassau. Molti altri musei soddisferanno la sete culturale dei curiosi. Al Museo Junkanoo, scopriamo la storia di questo colorato carnevale che è stato inventato dagli schiavi e che è diventato una tradizione nazionale. Al Museo Pompeo, ammiriamo il coraggio e la sete di libertà degli schiavi che si ribellarono prima dell’abolizione. Il Museo storico delle Bahamas, invece, offre una migliore comprensione dell’arcipelago. Il distretto coloniale, organizzato intorno a Bay Street, seduce con i suoi colori vivaci e le sue facciate conservate dal 18 ° secolo. Molto popolata, Nassau non assomiglia al resto delle Bahamas, ed è quindi meno paradisiaca: concentra la maggior parte della popolazione delle Bahamas, mentre le altre isole sono quasi vuote. Ma è un passaggio essenziale per passare da un arcipelago all’altro, e la sua atmosfera vibrante e la sua ricca storia meritano la deviazione.

 

Quando andare alle Bahamas?

Le Bahamas hanno un clima tropicale caratterizzato da 2 stagioni: la stagione secca, un po ‘più fresca, e la stagione delle piogge, più calda, ma con piogge a fine giornata.


La stagione secca (da dicembre ad aprile) è ideale per un viaggio alle Bahamas. Le temperature di giorno sono calde, ma non troppo (27 °C a febbraio), il sole è onnipresente e le piogge inesistenti. E l’acqua del mare gira intorno ai 25 ° C!

Durante la stagione delle piogge (da giugno a ottobre), invece, piove spesso, ma queste piogge si verificano principalmente di notte o a fine giornata, e non impediscono un soggiorno nell’arcipelago; così potrete trascorrere le vostre giornate tranquillamente in spiaggia. In questo periodo, le temperature sono più calde (33 °C ad agosto), e la temperatura dell’acqua è idilliaca (circa 29 °C). Settembre e ottobre sono i mesi a rischio per i cicloni, ma raramente raggiungono l’isola. I prezzi scendono durante questo periodo.

 

Dove si trovano le Bahamas?

Estese su quasi 14.000 km2, le Bahamas sono costituite da 700 isole, la maggior parte delle quali sono isolotti. L’intero arcipelago si estende per oltre 1.200 chilometri nel sud della Florida e sulla costa di Cuba e Haiti. Occupa un posto importante nel cuore delle Caraibi ed è la destinazione ideale per godersi il calore e le bellissime spiagge.

 

Bahamas: info su voli e alloggi

Gli aeroporti di riferimento più importanti alle Bahamas sono quelli di Grand Bahama e di Nassau. Generalmente, le compagnie aeree internazionali arrivano in uno di questi aeroporti e da qui si procede con i voli di linea per raggiungere le altre isole. Considerate infatti che il viaggio per arrivare alle Bahamas è bello lungo partendo dall’Italia: a volte si trovano voli economici che però effettuano moltissimi scali e alla fine per risparmiare qualche centinaio di euro si rischia di dover rimanere sull’aereo davvero un’infinità!

Se cercate un resort o un hotel di lusso in cui farvi coccolare per trascorrere una vacanza di puro e meritato relax, su queste isole avete l’imbarazzo della scelta. I resort qui sono tutti meravigliosi! Se, al contrario, volete fare una vacanza low cost e non vi interessa essere circondati dal comfort e dal lusso sfrenato,potete optare anche per le Guest house: sono alloggi diffusi in tutti i Caraibi, molto meno costosi rispetto al classico hotel! Le Guest House sono come i nostri Bed & Breakfast: la gente del posto mette a disposizione alcune stanze della propria casa e accoglie i viaggiatori da tutto il mondo. Soggiornare nelle Guest House può essere un’esperienza davvero molto coinvolgente: se volete fare un viaggio all’insegna della scoperta, sicuramente queste potrebbero fare al caso vostro.


Guarda anche...


Guarda anche...