Menu Chiudi
Posted in In Italia

Cittadella: cosa vedere e fare nella città murata del Veneto

CONDIVIDI SU:

Situata a circa 30 km da Padova, che ne è il capoluogo di provincia, Cittadella è un comune veneto di quasi 20mila abitanti. La sua caratteristica principale è la presenza di una cinta muraria medievale, che circonda tutto il territorio.

 

Cosa vedere e fare a Cittadella?

Le mura di Cittadella possono essere visitate con una passeggiata panoramica che si svolge a circa 15 metri d’altezza. Tra le città murate d’Europa è l’unica che ha un Camminamento di Ronda medievale, di forma ellittica e percorribile interamente. Scopriamo insieme cosa visitare.

 


Camminamento delle Mura Medievali

Le mura sono sicuramente ciò che ha reso celebre Cittadella. La città nacque intorno alla prima metà del XIII secolo, voluta da Padova che la fortificò con la cinta muraria.

mura di cittadella

 

In seguito, tra il XV e il XVIII secolo, le mura furono danneggiate e i cittadini, per ridurre i danni, iniziarono a riempire le buche createsi ma questo portò a un assottigliamento delle mura e, nel 1774, circa 40 metri del camminamento tra Porta Vicenza e Porta Bassano crollarono. Un nuovo crollo ci fu nel 1785 e successivamente crollò anche la torre dell’orologio di Porta Padova.


Dal 1994 al 2013 le mura sono state sottoposte a un restauro che, oggi, permette, di visitarle in totale sicurezza. Vi consigliamo di non perdere la possibilità di fare questo percorso sulle mura, della durata di circa 45-60 minuti.

 

La Torre di Malta

Durante il percorso sulle mura di Cittadella, si giunge alla Torre di Malta. Questa fu costruita nel 1251 su richiesta di Ezzelino da Romano, per ospitare una prigione, che le costò l’appellativo di “torre insanguinata”.

Si narra, infatti, che i prigionieri venissero trasportati con i piedi legati sotto il ventre di un cavallo, gettati nei sotterranei e lasciati morire di fame. Dante Alighieri narra la liberazione di alcuni prigionieri nel momento in cui Ezzelino fu cacciato da Padova nel 1256 e i suoi seguaci uccisi.


All’interno della Torre potete visitare una sala conferenze, oltre che il museo archeologico e il museo dell’assedio, per poi terminare la visita sul belvedere, che vi offre un panorama imperdibile.

Il Museo Civico Archeologico ospita reperti dell’età del bronzo, del rame, del periodo romano, del Medioevo e del Rinascimento.

 

Il Duomo

Il Duomo di Cittadella è dedicato ai santi Donato e Prosdocimo, fu progettato da Domenico Cerato ed eretto sul luogo in cui precedentemente sorgeva una piccola chiesa del ‘500.

duomo di cittadella

 

Costruito tra il 1774 e il 1826 in stile neoclassico, la facciata fu completata all’inizio del Novecento ed è caratterizzata da 5 grandi colonne, al di sopra delle quali si legge “Domus Dei et Porta Coeli”.

All’interno troverete un’unica navata che si stringe verso l’abside e le colonne uguali a quelle esterne, che sorreggono la volta. Vi è una cappella che accoglie le spoglie di una martire uccisa a Roma sotto Diocleziano e il museo di arte sacra, che raggruppa cronologicamente le opere del Duomo.


 

Il Palazzo Pretorio

Il Palazzo Pretorio, a poca distanza dal Duomo di Cittadella, fu costruito inizialmente per ospitare i podestà che erano inviati per governare la città e, durante la dominazione austroungarica ebbe anche il ruolo di prigione.

Attualmente ospita la Fondazione Pretorio Onlus, la quale organizza numerose mostre di arte moderna e contemporanea che permettono anche la visita al palazzo.

In altri momenti, invece, la visita è consentita solo tramite prenotazione allo IAT.

 

Palazzo della Loggia e piazza Scalco

Il Palazzo della Loggia, situato in piazza Pierobon, fu costruito nel XV secolo e ristrutturato all’inizio dell’Ottocento in stile neoclassico, seppur conservando aspetti originari.

Oggi ospita la sede della Polizia Municipale e dell’associazione di promozione locale di Cittadella. Sul lato sinistro del Palazzo vi è piazza Scalco, caratterizzata da grandi alberi che ne delimitano il perimetro e numerosi bar e locali di vario genere.

 

Le porte

porte mura cittadella

 

Le porte che si trovano lungo le mura di Cittadella sono le seguenti:

  • Porta Treviso: rappresenta l’accesso dal lato est ed è quella maggiormente deteriorata perché fu demolita durante l’epoca napoleonica. Nella parte interna vi è un affresco con le scene dell’incoronazione della Vergine e dell’Annunciazione;
  • Porta Padova: rappresenta l’accesso dal lato sud ed è considerata la più bella, al punto che era il principale punto di accesso alla città. Qui vi è la Torre di Malta e, attraversando la porta, si possono distinguere i tre ordini delle porte, con al centro il cortile d’armi con scala a chiocciola elicoidale in muratura;
  • Porta Vicenza: rappresenta l’accesso dal lato ovest e ha una struttura interamente decorata con merletti. All’interno ha una nicchia con un affresco che ritrae la Crocifisione;
  • Porta Bassano: rappresenta l’accesso dal lato nord ed è la più grande, con 5 sistemi di porte e un mastio di 30 metri. All’interno ha affreschi che riproducono lo stemma di Padova e il carro dei Carraresi. Dentro la porta vi è la Casa del Capitano, una costruzione medievale chiamata così perché era la dimora del capitano delle guardie che difendevano l’accesso alla città.

 

Dove si trova Cittadella?

Cittadella si trova in provincia di Padova, dalla quale dista circa 30 km e fa parte della pianura Veneta.

Bagnata dal fiume Brenta, confina a nord con la provincia di Vicenza e il suo territorio è quasi del tutto pianeggiante. Dista, inoltre, 25 km da Vicenza, 18 km da Bassano del Grappa e 39 km da Treviso.

 

Come arrivare a Cittadella?

Cittadella è attraversata perpendicolarmente dalla Statale 47 Valsugana (lungo la direttrice Padova-Trento) e dalla S.R. 53 Postumia (lungo l’asse Vicenza Treviso).

In auto: dall’autostrada Valdastico, uscite a Vicenza Nord in direzione Treviso; da Padova uscite a Padova Ovest in direzione Bassano; da Treviso seguite la statale Treviso-Vicenza.

In treno: la stazione ferroviaria dista 5 minuti a piedi dal centro ed è servita dai treni delle linee Vicenza-Treviso e Padova-Bassano Del Grappa.

In bus: vi sono varie compagnie di autobus che fermano a Cittadella. La fermata si trova non molto distante dalla cinta muraria.

In taxi: contattando l’ufficio turistico della città, potrete conoscere gli orari e i prezzi stabiliti da una convenzione con una società di taxi, che vi permette di raggiungere comodamente Cittadella.

 

Foto | © stock.adobe


Vi potrebbe interessare…

Le Grotte del Caglieron, un luogo fiabesco da scoprire in Veneto

CONDIVIDI SU:

Guarda anche...



Guarda anche...

Trova Offerte Hotel