Menu Chiudi
Posted in Isole

Viaggio in Madagascar: cosa vedere, cosa fare, e quando andarci?

isola-madagascar

Situata nell’Oceano Indiano, l’enorme isola del Madagascar è un luogo di scoperta e di viaggio. Tra il suo clima, la sua fauna, la sua flora, i suoi paesaggi incredibili e la sua adorabile popolazione, come non innamorarsi di quest’isola?

Madagascar: le cose da vedere sull’isola

Se vi piacciono gli sport, le attività culturali, i parchi, la pesca o il relax su una bellissima spiaggia, l’isola del Madagascar offre mille bellezze sia africane che asiatiche.

L’ acqua turchese delle Tre Baie

le tre baie madagascar
Evolution travel

La baia di Sakalava , la baia di Piccioni e la baia di dune vi stupiranno con la loro bellezza selvaggia, l’acqua turchese e la bellissima sabbia bianca. Oltre a nuotare, potrete godervi il soggiorno in queste baie per conoscere il surf e il birdwatching.

Incontra la mascotte nazionale nel Lemur Park

Il lemure è l’animale più famoso e più amato dell’isola rossa. Se volete vederli più da vicino, dovrete visitare il  Parco Nazionale Andasibe-Mantadia, che ospita grandi popolazioni di lemuri come Indri Indri, il più grande lemure vivente. Situato a 140 km dalla capitale Antananarivo, questo parco ospita anche biodiversità eccezionale e specie endemiche molto rare. Insomma, una visita da non perdere per gli amanti della natura!

L’isola di Santa Maria

Quest’isola si trova a est del Madagascar, ed è il posto ideale per chi ama le immersioni subacquee. Tuttavia, la maggior parte dei turisti viene qui perché è un posto eccellente per l’avvistamento delle balene.


 Il vicolo dei baobab

vicolo dei baobab madagascar
Flickr

Situato a ovest del Madagascar, questo gruppo di baobab che costeggia la strada tra Morondava e Belon’i Tsiribihina è sicuramente una delle immagini più emblematiche dell’isola, e per una buona ragione: il vicolo dei baobab vi farà sentire piccoli… molto piccoli!

Se ne avrete la possibilità, andateci al tramonto quando le ombre di questi alberi giganteschi disegnano forme impressionanti sul cielo in toni arancioni… un’esperienza da non perdere.


Antananarivo, capitale dell’isola

Nella capitale del Madagascar ci sono molti siti da scoprire. Tra questi, vi consigliamo di visitare il castello della Regina, dove scoprirete una vista mozzafiato della città, di passeggiare intorno al lago Anosy e di fare un giro nel bellissimo parco Tsarasaotra .

La riserva di Anja

Situato a 15 minuti in auto dalla città di Ambalavao nel centro del paese, il parco di Anja può essere visitato giorno e notte: scoprirete una fauna straordinaria tra camaleonti, lemuri e insetti multicolori che creano illusioni con gli elementi floreali. La visita è molto piacevole ed è possibile fare molte pause fotografiche.

Il villaggio di Ambohimanga

Questo piccolo villaggio composto da una città reale, un sito di sepoltura reale e un gruppo di luoghi sacri è classificato come patrimonio mondiale dell’UNESCO come simbolo più rappresentativo dell’identità del popolo. Si trova a 24 km da Antananarivo e merita una visita per il suo significato culturale e storico.


L’isola di Nosy Be

isola-Nosy-be-madagascar
© stock.adobe.com

Nosy Be è la più grande e sicuramente la più bella stazione balneare del Madagascar, situata al largo della costa nord occidentale. Il suo clima tropicale e la superba posizione la rendono una destinazione perfetta per le vacanze. Le spiagge di Nosy Be sono ideali per nuotare perché si diffondono gradualmente, rimanendo poco profonde per miglia nell’acqua. Un posto pacifico e molto calmo…

Cosa fare in Madagascar?

Assaggia la cucina locale

Autentica e gustosa, la cucina malgascia è molto ricca, spesso piccante, mescolando a volte dolce e salato, nonché prodotti della terra e di mare. Si può provare sia in taverne senza pretese come in ristoranti di lusso.

Tra i piatti da non perdere, consigliamo in particolare il ravitoto, un piatto locale a base di foglie di manioca, il romazava, a base di carne e brèdes o il Vary soa, a base di riso, uova sode, salsiccia o carne alla griglia.

Un giro al mercato

Per scambiare informazioni con la gente del posto, scoprire culture tradizionali, mercati di zebù o cespugli, dovete fare un giro in uno dei tanti mercati del Madagascar. Vi consigliamo in particolare il mercato della diga, un po’ lontano dalla capitale Antananarivo ma davvero autentico. È anche il luogo ideale per acquistare spezie e soprattutto la famosa vaniglia del Madagascar.


Escursioni al Parco Nazionale Isalo

parco nazionale isalo madagascar
Flickr

Il Parco Nazionale Isalo è attualmente il parco più visitato del Madagascar. Spesso soprannominato Jurassic Park, ospita alcuni dei paesaggi più belli dell’isola. Il paesaggio di Isalo è costituito da formazioni di arenaria erose del periodo giurassico, da profondi canyon, oasi bordate di palme, foreste di tapia resistenti al fuoco e prati. È senza dubbio il posto migliore per vedere Catta Lemurs (lemuri dalla coda ad anelli) e White Verreaux sifakas che ballano e saltano. È anche un luogo sacro per la tribù Bara, i cui siti funerari sono contrassegnati da tumuli di minuscole pietre poste nelle fessure sulla roccia.

Per chi ama il trekking e le escursioni, il parco è un vero affare. Una volta che avete preso un po’ di altitudine, avrete la possibilità di ammirare una visione sensazionale di ciò che è soprannominato il “Colorado malgascio”.

Escursioni sulla costa della vaniglia

Durante il vostro viaggio in Madagascar, non potete perdervi la costa della vaniglia. Se siete appassionati di avventure, è davvero un angolo da non perdere! Situata a nord-est del Madagascar, questa costa è molto difficile da raggiungere, ma vi offrirà la possibilità di fare meravigliose escursioni in uno scenario da sogno e una bella panoramica della cultura della vaniglia, così cara agli abitanti dell’isola.

Dove si trova il Madagascar e quando andarci?

Prima di organizzare le vostre vacanze, dovete scegliere il momento migliore per viaggiare nelle terre malgasce. Qual è il periodo migliore per il turismo in Madagascar?
Il clima del Madagascar è di tipo tropicale. L’inverno è freddo e secco mentre l’estate è calda e umida. Il Madagascar ha una stagione delle piogge che va da novembre ad aprile. Per pianificare un viaggio in Madagascar, è consigliabile evitare la stagione delle piogge a causa dei cicloni che sono molto comuni in questo periodo.

Il periodo migliore per visitare il Madagascar è la stagione secca, che va da aprile a settembre. Tuttavia, se il tempo è piuttosto piacevole (tra 21 e 26 gradi) in città, può rinfrescarsi rapidamente durante un escursione in montagna. Quindi è bene prevedere alcuni vestiti caldi se avete intenzione di visitare gli altopiani.

Madagascar: info su voli e alloggi

La stragrande maggioranza dei voli internazionali atterra all’Aeroporto Internazionale Ivato-Antananarivo, ma è possibile atterrare verso altre destinazioni turistiche malgasce (Nosy Be, St. Mary’s Island, Mahajanga).

A seconda del vostro budget, troverete ogni tipo di alloggio per soggiornare in Madagascar: dalla semplice cabina falafy (palma) all’elegante hotel in un vecchio edificio coloniale. Gli indirizzi intermedi sono generalmente puliti, anche se gli impianti (idraulici …) sono spesso da rivedere. Gli hotel sono un po ‘più costosi ad Antananarivo e su siti turistici come Nosy Be o Sainte-Marie, ad esempio. Durante l’estate locale vengono applicati supplementi di “alta stagione”.


Guarda anche...


Guarda anche...