Menu Chiudi
Posted in In Italia

Firenze: 15 cose imperdibili da vedere e fare

firenze-cosa-vedere-cosa-fare
CONDIVIDI SU:

Firenze è una città turistica con innumerevoli luoghi da visitare. Se siete impressionati dalle grandi opere architettoniche, ne troverete a volontà! Passando qualche giorno a Firenze, vi immergerete nella storia di questa culla del Rinascimento.

 

Cosa vedere a Firenze?

Firenze, vecchia capitale della Toscana, è una delle destinazioni che attrae un numero molto elevato di turisti. Abbonda di capolavori di grande effetto, di vari musei, cattedrali, palazzi e piazze storiche che ha ereditato dai Medici fin dal Rinascimento. Cosa vedere a Firenze e quali sono i posti migliori da visitare? Ecco una lista di cose da scoprire e una panoramica di cosa aspettarsi durante il vostro soggiorno.

 

Cattedrale di Santa Maria del Fiore

cattedrale-santa-maria-del-fiore-firenze
© stock.adobe.com

 


Il sito più popolare da visitare a Firenze è sicuramente il suo Duomo, la Cattedrale di Santa Maria del Fiore. La costruzione dell’enorme cattedrale gotica iniziò nel 1296, fu consacrata nel 1436 e oggi può ospitare fino a 20.000 persone.

L’esterno, realizzato in marmo verde, rosa e bianco, presenta diverse porte e statue elaborate che meritano uno sguardo. All’interno, la cupola del Brunelleschi è un vero capolavoro. L’ingresso alla cattedrale è gratuito, ma per salire i 463 gradini vi ci vorranno 10 euro: la vista però ne vale la pena. Questo biglietto ti permetterà anche di salire sulla torre del Campanile di Giotto, di entrare nel Battistero di San Giovanni e nella cripta di Santa Reparata.

 

Palazzo Vecchio

palazzo-vecchio-firenze
© stock.adobe.com

 


È intorno alla piazza più famosa di Firenze che iniziano le tue prime scoperte. Cuore del centro storico, vera scena artistica e centro politico della città sin dal Medioevo, Piazza della Signoria ospita alcune gemme essenziali per il tuo viaggio come varie sculture (tra cui una copia del David di Michelangelo).

Di stile medievale, Palazzo Vecchio fu costruito tra la fine del XIII e l’inizio del XIV secolo per ospitare gli uffici governativi della (appena creata) Repubblica Fiorentina. L’architetto che diede alla luce Palazzo Vecchio non è altro che Arnolfo di Cambio che progettò in particolare il Duomo di Firenze.

Oggi, Palazzo Vecchio comprende ancora l’ufficio del sindaco di Firenze e il consiglio comunale. Ma la maggior parte dell’edificio funge da museo che puoi visitare. All’interno del palazzo ci sono sale pubbliche riccamente decorate e appartamenti privati.

 


Campanile di Giotto

Il Campanile di Giotto si trova in Piazza del Duomo. Il primo piano è stato progettato da Giotto, da cui la sua opera omonima. Inizialmente, Giotto progettò di elevare la torre a 110-115 metri, ma morì nel 1337 lasciando il sito incompiuto.

Con un’altezza di 85 metri, la famosa torre ebbe ancora il suo effetto. Decorato con gusto, ha un innegabile vantaggio che lo rende così popolare. Per scoprirla, dovrete iniziare salendo i 414 gradini del monumento. È alla fine di questo sforzo che vi aspetta il momento clou dello spettacolo: una vista mozzafiato su tutta la città di Firenze e sui suoi dintorni che, sicuramente, vi prometteranno bellissimi ricordi da cartolina.

 

Galleria degli Uffizi

La Galleria degli Uffizi ha la più importante collezione di arte rinascimentale al mondo, ma è anche il museo più visitato in Italia. Con un patrimonio artistico considerato tra i più antichi e famosi al mondo, la Galleria degli Uffizi promette di scoprire i tesori più belli della sua storia: migliaia di dipinti che vanno dal Medioevo all’era moderna, molte sculture antiche, le luminarie, ma anche gli arazzi lo rendono un posto eccezionale. In particolare, potrete ammirare le opere di artisti famosi come Michelangelo, Giotto, Botticelli, Leonardo da Vinci, Le Pérugin e Raphaël. Insomma, la Galleria degli Uffizi conserva i tesori più belli di Firenze.


 

Galleria dell’Accademia

La Galleria dell’Accademia ospita importanti dipinti e sculture del XIII e XVI secolo. Il David di Michelangelo, probabilmente la scultura più famosa al mondo, vi si stabilì allo stesso modo di altre sculture dell’artista. Tra i capolavori di Michelangelo, scoprirete anche “San Matteo” e “I Prigioni”. Troverete anche un’interessante collezione di strumenti musicali, iniziata dalla famiglia Medici. Ancora una volta, le code sono lunghe, quindi scegliete i biglietti rapidi per godervi la visita senza essere disturbato dalla folla, quasi incessante.

 

Santa Maria Novella

A pochi passi si trova il quartiere di Santa Maria Novella. Rinomato per la sua chiesa omonima che si trova lì, gigantesca, il quartiere richiede soprattutto passeggiate e cappuccino in terrazza nei vari bar che ospita.


santa-maria-novella-firenze
© stock.adobe.com

 

Lungo gli affascinanti vicoli, scopri la sua principale curiosità, l’Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella. Tra le farmacie più antiche del mondo, l’Officina è un’istituzione e, per una buona ragione, la Regina d’Inghilterra è uno dei suoi clienti più fedeli. All’interno troverete una vasta scelta di prodotti naturali e biologici che fanno la reputazione della farmacia: creme, trattamenti per la pelle, elisir… Ce n’è per tutti i profili!

 

Museo di San Marco

Situato in Piazza San Marco (non lontano dal Duomo), il Museo di San Marco era all’epoca un convento domenicano. Oggi aperto al pubblico, ospita la più grande collezione al mondo di dipinti di Fra Angelico, famoso pittore e monaco. Tutto intorno e al piano superiore del chiostro Sant’ Antonio, la sala degli ospizi, il grande refettorio e persino le celle del dormitorio vi accolgono alla scoperta di affreschi religiosi oggi considerati vere e proprie opere d’arte.

 

Palazzo Pitti

Dal Duomo o mentre passeggiate nel centro storico di Firenze, prendete del tempo per visitare Palazzo Pitti. Ex residenza dei Medici, il Palazzo è oggi testimone del patrimonio locale. Ospita 6 musei e 3 giardini, ed è uno dei più grandi musei della città.

palazzo-pitti-firenze
© stock.adobe.com

 

Tra le visite più popolari, la Galleria Palatina si distingue letteralmente con le sue venti sale espositive! Adornati con affreschi o trompe l’oeil, tutti hanno una collezione di dipinti mozzafiato, alcuni dei quali avrebbero dovuto essere esposti nella Galleria degli Uffizi ma che, per mancanza di spazio, sono rimasti a Palazzo Pitti.

Per visitare Palazzo Pitti, ricordate di fare una selezione dei musei che volete scoprire in anticipo e pianificare una grande mezza giornata per apprezzare appieno i luoghi.

 

Ponte Vecchio

Costruito nel 1345, il Ponte Vecchio fu il primo ponte a Firenze che attraversava l’Arno. È anche l’unico ad essere sopravvissuto al medioevo di Firenze (altri ponti furono distrutti durante la seconda guerra mondiale).

ponte-vecchio-firenze
© stock.adobe.com

 

Famoso come i monumenti che rendono Firenze una città di bellezza così speciale, il Ponte Vecchio è attraversato dal Corridoio Vasariano, un passaggio segreto costruito dal Vasari per il duca Cosimo I di Toscana nel 1565 che collega Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti. Dal ponte godrete anche di una magnifica vista del fiume Arno e dei paesaggi circostanti: la fermata merita alcuni scatti meravigliosi.

 

La Basilica di Santa Croce

basilica-di-santa-croce-firenze
© stock.adobe.com

 

Situata in Piazza Santa Croce, l’omonima basilica è la più grande chiesa francescana in Italia. Sacro quindi, ospita le tombe di diversi importanti fiorentini tra cui Michelangelo e Dante Alighieri, ma anche quelli di Nicolas Machiavel e Galileo.

L’ampio interno è decorato con vetrate colorate e affreschi eccezionali. Una delle opere più importanti del Brunelleschi, “la Cappella dei Pazzi”, esalta anche la bellezza del luogo. Se volete vedere altre famose tombe, andate nelle cappelle medicee situate nella Basilica di San Lorenzo (vedi sotto). Dopotutto, Firenze non sarebbe Firenze senza i Medici!

 

Cappelle medicee

Firenze è conosciuta come la culla del Rinascimento, dove qui nacquero e lavorarono molti artisti famosi. E molti di loro furono sepolti qui. Come abbiamo scritto sopra, la chiesa di Santa Croce ospita molte tombe famose. Ma rimane una famiglia le cui tombe sono particolarmente visitate, quella dei Medici. Adiacente alla Basilica di San Lorenzo, tre cappelle medicee ospitano le tombe di famiglia: la Nuova Sagrestia, la Cappella dei Principi e la Cappella del Tesoro.

Dopo aver visitato le tombe dei Medici, anche la biblioteca laurenziana situata sopra i chiostri nello stesso complesso della chiesa, merita una visita con la sua grande e bella scala progettata da Michelangelo.

 

Cosa fare a Firenze?

Visitare Firenze è anche un’occasione per assaggiare le sue diverse gastronomie, gustare i piatti tradizionali, scoprire i vari giardini, e trovare oggetti che potrete portare con voi dal vostro viaggio. Le cose da fare a Firenze sono tante, eccone alcune più importanti.

 

Assaggiare le specialità fiorentine

La trippa è una delle specialità fiorentine. Troverete questo piacere molto locale in piazza dei Cimatori o in piazza di Porta Romana, o al mercato di San Lorenzo. Se non vi piacciono le carni di organi, provate altre specialità fiorentine come la ribollita (zuppa di verdure con cavolo nero), la pappa al pomodoro ( insalata di pomodori) o la bistecca alla fiorentina, una spessa fetta di manzo per scoprire un sapore raro.

 

Scoprire il quartiere “Oltrarno”

Situato dall’altra parte dell’Arno, l’Oltrarno è una zona più popolare, un po’ fuori dai circuiti turistici. Bisogna camminare attraverso questa rete oscura di stradine strette che conducono a pittoresche piazze e chiese. È il caso di San Frediano, con i suoi piacevoli vicoli e la piazza del Carmine, luogo d’incontro per giovani festaioli dopo il tramonto. Da non perdere anche piazzale Michelangelo, uno dei luoghi più panoramici della città. Non solo godrete di una vista completa di tutta la città, ma potrete anche ammirare il tramonto e scattare una foto unica della scena.

 

Fare una passeggiata nei giardini

Sempre nel quartiere di Oltrarno, scoprite questi tre paradisi della natura: il giardino di Boboli , che circonda Palazzo Pitti; nelle vicinanze, il Giardino Bardini, con le sue centinaia di fiori e la sua magnifica vista su Firenze; e, infine, nel quartiere di San Niccolò, il Giardino delle Rose con il suo roseto, il suo giardino giapponese, e il suo panorama sul centro storico.

 

Scoprire il mercato di San Lorenzo

Per stuzzicare l’appetito, dirigiti al mercato di San Lorenzo (via dell’Ariento), nel quartiere omonimo.  Qui scoprirete più di 1.000 bancarelle dove è possibile trovare (e assaggiare) salumi, frutta, e verdure di eccellente qualità in un’atmosfera ad alta energia. Il primo piano è dedicato principalmente a piccoli ristoranti e wine bar che offrono la gastronomia e i prodotti della città. Il piano terra, invece, è destinato principalmente ai consumatori di prodotti locali.


Scopri nelle vicinanze…

San Gimignano: cosa vedere e fare nell’incantevole borgo Toscano

san-gimignano

CONDIVIDI SU:

Guarda anche...



Guarda anche...

Trova Offerte Hotel